Home Spettacolo

Film in televisione: Tom Hanks in “Angeli e demoni”

CONDIVIDI

Dopo Stephen King, è sicuramente Dan Brown lo scrittore più saccheggiato dalla settima arte! Almeno negli ultimi anni. Lunedì, alle ore 21:00, il canale satellitare Sky Cinema 1 trasmetterà il trhiller Angeli e demoni“. Appunto ispirato al romanzo di Brown, la pellicola è diretta da Ron Howard (per intenderci il Richie Cunnigham di “Happy days”) ed è interpretata da Tom Hank e Ewan McGregor.

Roma e il mondo intero sono in lutto per la morte del Papa. I quattro cardinali favoriti alla successione pontificia sono stati rapiti dagli “Illuminati”, una confraternita venuta dal passato per rivendicare la supremazia della scienza sulla Chiesa. Il concilio cardinalizio decide di assumere Robert Langdon, docente di simbologia religiosa all’Università di Harvard, mettendo da parte le ostilità con lui: infatti Robert, aveva avuto dei dissapori con la Chiesa negando l’icarnazione del Verbo. Archiviato ogni risentimento, il professore e gli uomini di Chiesa collaborano per la salvezza della Città Eterna…

Il pubblico, come sosteneva, a ragione, Umberto Eco, ama non il nuovo, la varietà o qualsiasi tipo di innovazione, ma le strade già battute: ama ritrovare personaggi già noti (divenuti, nel frattempo beniamini) e plots già visti nonchè le stesse modalità narrative. E “Angeli e demoni offre proprio questo: forse la familiarità è il motore che ha convinto il regista Howard a girare il sequel di un prequel. La familiarità con il già noto “Il codice da Vinci” ha spinto, invece, il pubblico, ad appassionarsi alla nuova (!) avventura dell’improvvisato detective Robert Langdon. Ecco: stesso regista, stesso attore protagonista, medesimo eroe, è questo il segreto del successo delle saghe…

Neanche a dirlo, la pellicola ha acceso numerose polemiche fra uomini di Chiesa (sia quelli reali che i protagonisti del lungometraggio!) e laici, fra cattolici e non, fra chi ha scelto la fede e chi se ne infischia, fra razionalisti e fideisti: anche la nostra polemica potrebbe essere lunga. Ci limitiamo a chiederci: qual è il confine fra ortodossia e blasfemia? E…i nostri tempi così moderni sono pronti per abbatterlo?

Trascurate le verità vere o presunte, il film, tra effetti speciali e grandiosità, è spettacolare. Da guardare.

Valentina Carapella