Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Movimento 5 stelle promette battaglia sulla Ru486

CONDIVIDI

Non si sono ancora insediati, ma già i consiglieri del Movimento 5 stelle eletti in Piemonte promettono battaglia. Oggetto della contesa è la pillola Ru486 che il neo governatore Cota vorrebbe mettere fuori uso.

I grillini contestano l’orientamento del leghista e spiegano le ragioni sul loro blog: “Riteniamo che l’impostazione della legge così come approvata sia un buon punto di partenza pertanto ci batteremo affinché non trovi ostacoli di nessun tipo, anzi vengano ampliate le iniziative atte ad informare le donne e ad agevolarne l’utilizzo qualora questa fosse la loro scelta. Noi del Movimento 5 Stelle Piemonte siamo abituati a lavorare nei territori e in mezzo alla gente e oltre a seguire, da domani, anche i lavori amministrativi grazie ai due consiglieri eletti e allo staff e alle centinaia di volontari che li supporteranno, non smetteremo di agire direttamente come abbiamo sempre fatto. Se, come dichiarato da Cota, questa amministrazione regionale farà di tutto per “tenere nei magazzini la pillola Ru486?, noi faremo di tutto (nel rispetto delle leggi) affinché le donne interessate possano usufruire anche di questa opportunità, nell’eventuale decisione di adottare questa soluzione come la legge vigente prevede, agevolandone l’accesso anche tramite gesti “estremi” e legali come ad esempio reperire (a nostre spese) la pillola in altre regioni.
Contemporaneamente per garantire alle donne il diritto alla scelta consapevole ci batteremo affinchè vengano applicati tutti gli strumenti di accompagnamento a una scelta così importante tramite i consultori dove devono essere presenti figure professionali neutre e preparate in grado – si conclude la nota – di aiutare le donne a prendere l’eventuale decisione da loro stesse ritenuta più adatta”.