Home Notizie di Calcio e Calciatori

Pagelle Inter-Bologna: perfetti Milito e Balotelli, tra i rossoblù si salva solo Viviano

CONDIVIDI
Emiliano Viviano, portiere del Bologna, il migliore tra i suoi. Sullo sfondo, i festeggiamenti interisti

Straordinaria prestazione dell’Inter, si distinguono soprattutto Thiago Motta, Balotelli e Milito. Nel Bologna si salvano solo Viviano, protagonista di preziosissimi salvataggi, e Adailton, sempre imprevedibile. Per il resto, prestazione da dimenticare per gli uomini di Colomba, fresco di rinnovo contrattuale.

INTER:

Julio Cesar voto 6: Non viene mai chiamato in causa, se non da una conclusione centrale di Gimenez all’84. Domenica di riposo per il brasiliano.

Santon voto 6+: schierato a sorpresa sulla fascia destra, è puntuale in difesa, sebbene il Bologna non si sbilanci mai troppo. Annulla Modesto e prova qualche volta a proporsi in avanti. Ottimo il suo rientro.

Cordoba voto 6-: ordinaria amministrazione per il colombiano che non soffre mai. Protagonista di un duro scontro con Mingazzini in area felsinea, avrebbe potuto togliere la gamba per evitare di far male al giocatore rossoblù, che infatti è uscito in barella.

Samuel voto 6: domenica normale anche per l’altro centrale, che prova anche qualche sortita offensiva sui calci piazzati, tuttavia senza esito. Solido.

Chivu voto 6+: spinge tantissimo sul versante sinistro e vai spesso in raddoppio dei suoi compagni. Lodevole, soprattutto perché, nonostante giochi con il casco protettivo, non ha paura di rischiare i contrasti.

Stankovic voto 6,5: indispensabile metronomo di centrocampo, si batte sempre e assiste spesso i suoi compagni d’attacco. Ottima la triangolazione che porta al terzo gol firmato da Thiago Motta. Deplorevole la goffa simulazione che gli costa l’ammonizione.

Cambiasso voto 6: silenziosa presenza in mezzo al campo, non si esalta, ma svolge il suo compitino senza strafare. Essenziale. (87’ Khrin sv.)

Thiago Motta voto 8: è il mattatore della giornata. Passaggi perfetti, assist al bacio e una doppietta magnifica con due tiri precisissimi di sinistro. Cosa chiedere di più? Oggi è stata l’anima dell’Inter. Goleador.

Balotelli voto 7,5: numerose occasioni per segnare, prova sempre a farsi vedere ed è utile per i compagni, sebbene a volte sia egoista, provando a tirare da posizioni impossibili. Lotta, si sbraccia, triangola alla perfezione e trova il meritato gol al 53’. Ora che l’ha ritrovato, Mourinho difficilmente ne farà a meno. Indispensabile.

Milito voto 7: è l’incubo della difesa rossoblù, si incunea e riesce sempre a essere pericoloso. È imprendibile, ha numerose chance personali e confeziona l’assist per il gol di Balotelli. Gli manca solo la rete personale, che lo stadio chiede a gran voce, osannandolo al momento della sostituzione. (87’ Muntari sv.)

Pandev voto 5: prova opaca del macedone, che non riesce mai ad incidere, nonostante la difesa bolognese oggi non si proprio impeccabile. I compagni di reparto fanno faville, ma lui non riesce a intendersi. (69’ Sneijder voto 6: entra a risultato già acquisito e non si distingue).

BOLOGNA:

Viviano voto 6,5: nonostante i tre gol subiti, prestazione superba del giovane portiere bolognese, che ha qualche colpa solo sul gol di Balotelli. Lo scarto interista sarebbe potuto essere molto più largo, se i mani e i piedi dell’estremo difensore rossoblù non avessero respinto quanti più tiri possibile. Baluardo.

Raggi voto 5: totalmente annullato da Chivu e Thiago Motta, non riesce mai ad opporsi con efficacia, lasciando ampie praterie per le scorribande degli uomini di Mourinho.

Portanova voto 5,5: prova a tenere alta la linea difensiva, ma non può nulla contro l’Inter di oggi. Al 6’ scivola lasciando Milito solo davanti al portiere. È l’unico che tenta di resistere, ma spesso non può nulla se spalleggiato tra Milito e Balotelli.

Britos voto 4,5: brutta prestazione del difensore rossoblù, decisamente in giornata no. Non è mai decisivo nell’affrontare gli attaccanti interisti, che sembrano sbucare da tutte le parte. Se la difesa bolognese oggi è un colabrodo, è soprattutto colpa sua.

Lanna voto 5,5: complice la brutta prova di tutta la difesa, anche lui cade nelle trappole nerazzurre e non riesce mai a togliere la palla agli attaccanti.

Buscè voto 6-: almeno lui ci prova, anche se i compagni non lo seguono. Ha sul suo destro la possibilità di pareggiare i conti al 41’, ma calcia in tribuna.

Mingazzini voto 6: si oppone con efficacia alle trame nerazzurre, offrendo un buon filtro in mezzo al campo. Esce in barella per infortunio, dopo uno scontro in area felsinea con Cordoba. (27’ Casarini voto 6+: tanta sostanza e tanto lavoro sporco in mezzo al campo, condito da qualche fallo di troppo su cui l’arbitro sorvola. Buona prestazione del giovane talento bolognese, che si butta subito nella mischia e prova a dare una mano).

Guana voto 5: impresentabile, non è mai nel vivo dell’azione e non ha la capacità di prendere per mano il centrocampo. Prestazione negativa.

Modesto voto 5: soffre come tutti i suoi compagni la forte pressione interista e non riesce a opporsi. (46’ Zalayeta voto 5,5: prova a dare una mano in avanti, ma non riesce mai a impensierire la retroguardia nerazzurra).

Adailton voto 6,5: colpisce il palo su punizione da posizione difficile al 3’, poi sparisce. Quando la palla finisce sui suoi piedi, gli interisti tremano, anche se stavolta non riesce a inventare niente. Imprevedibile.

Di Vaio voto 4,5: non incide mai, non tira in porta né riesce a tenere alta la squadra. Se il Bologna perde è anche per demerito suo che non fa niente per cambiare il risultato. Si è dimenticato di scendere in campo. Evanescente. (79’ Gimenez 6+: all’84 calcia il primo tiro bolognese verso la porta difesa da Julio Cesar, seppur lento e centrale, senza crescere pensieri all’estremo difensore brasiliano. Complimenti per il coraggio, i suoi compagni non vi erano mai riusciti).

Emanuele Ballacci