Home Notizie di Calcio e Calciatori

Parma, Guidolin:” Abbiamo costruito di più”

CONDIVIDI

Ottima gara del Parma contro la Fiorentina. Passati in  svantaggio,gli uomini di Guidolin hanno saputo rialzarsi, fornendo un secondo tempo a grandissimi livelli.

Questo 4-4-2, 4-2-4 molto offensivo è possibile rivederlo dall’inizio?
“Il 4-2-4 si può anche riproporre, però bisogna che i quattro attaccanti facciano un lavoro molto intenso, anche in fase di non possesso palla. Bisogna avere degli attaccanti con delle caratteristiche particolari, tanto che quando li avevo ho giocato con questo modulo”.

Il Parma ha dimostrato che può lottare anche contro queste grandi squadre. L’Europa è ancora un traguardo possibile?
“Andiamo per gradi e analizziamo le partite che non siamo riusciti a vincere anche giocando bene. Se avessimo vinto oggi avremmo superato la Fiorentina e l’occhio avrebbe sicuramente raggiunto la zona Europa. Adesso un pensiero lo facciamo ancora ma con la nostra tranquillità e il nostro equilibrio. Intanto sarebbe importante mantenere già questa posizione in classifica, che ci vede alla pari del Bari, e se possibile migliorare qualcosa. Se facciamo un grande risultato a Napoli ci penseremo ma non sarà semplice: noi siamo il Parma, davanti abbiamo altre squadre che sono forti e hanno più punti di noi. Non è semplicissimo ma ci proveremo”.

Di conseguenza è ancora lecito sognare…
“Solo che quest’anno faccio fatica a portare il Parma in Europa. Alcune squadre neo-promosse hanno saputo costruirsi un campionato in serie A da protagoniste, il Parma lo ha fatto per quattro mesi e ha avuto un momento di buio. Il rammarico è stato che è durato due mesi, sarebbe stato sufficiente averne avuto uno solo. Allora avremmo due o tre punti in più in classifica, che farebbero bene e ci consentirebbero di sognare”.

Secondo me si è divertito a preparare questa partita, nonostante le difficoltà dovute alle assenze…
“Per me è una soddisfazione. Come diceva prima Prandelli quando a una squadra puoi chiedere qualsiasi cosa vuol dire che c’è feeling, sintonia. Ci sono delle annate e dei momenti che chiunque giochi fa bene, questo è importante. A me piace coinvolgere tutti e pensare che tutti possano dare il loro massimo per cercare di ottenere più risultati possibili. Adesso aspetto il gol di Hernan perché lo sento. Io sarei tanto contento che si sbloccasse, quanto la nostra gente, che cominciasse a fare gol perché è un ragazzo d’oro, veramente un  professionista, un giocatore eccezionale e noi lo aiuteremo perché è importante per lui”.

Come ha trovato Bojinov, visto che è la seconda volta che fa bene?
“Bojinov è un animale da area di rigore, almeno questo è quello che sta facendo vedere quest’anno. Poi secondo me quando recupera tutte  le sue risorse fisiche non avrà più problemi. Penso che possa tornare ad essere un attaccante moderno quale è, perché è ancora molto giovane. Per il momento devo dire che quando passa una palla lui c’è sempre e questo è importante”.

Come sta Paci?
“Paci ho l’impressione che abbia una costola rotta. Era molto sofferente non riusciva né a parlare e aveva dolore a respirare. Ho paura che per un po’ lo perderemo”.

Fonte: fcparma.com

Pasquale Della Valle