Home Notizie di Calcio e Calciatori

Roma, Ranieri convinto: “Siamo in salute, non avremo flessioni”

CONDIVIDI

La Roma continua la marcia scudetto che la vede ad un solo punto dall’Inter prima in classifica. Con la vittoria di oggi contro il Bari, sono ventidue i risultati utili consecutivi conquistati dalla squadra giallorossa. Un vero e proprio record, che ha come protagonista principale il mister  Claudio Ranieri.

Soddisfatto il tecnico testaccio, al termine di quello che veniva considerato un crocevia importante per la stagione della Roma: “Dobbiamo giocare partita per partita ed oggi non era facile -ha commentato il tecnico nel post partita a Sky – Buon per noi che abbiamo sfruttato l’occasione giusta, poi le punte del Bari ci hanno messo un po’ in difficoltà. Dieci minuti in testa alla classifica? No, nessuna prova di sorpasso”.

Nelle ultime partite, i giocatori sono apparsi in netto miglioramento dal punto di vista atletico ed ora, rispetto a qualche settimana fa, hanno maggiori energie da spendere: “Noi stiamo in salute, queste vittorie e il fatto di essere arrivati ad un punto da loro ci danno entusiasmo e fiducia. No, non avremo flessioni, la squadra sta bene, Può capitare che una partita vada storta, se gli altri sono più bravi di noi, ma non avremo cali atletici. Ce la dobbiamo giocare. Si è aperto un portone inimmaginabile mesi fa, e adesso, senza rimpianti, a lottare su ogni palla”.

Per la prima volta, sono andati in campo insieme dal 1′ Totti, Toni e Vucinic e tutti e tre sono entrati nell’azione che ha portato alla rete decisiva dell’attaccante montenegrino. Ranieri giudica positiva la loro prestazione: “Era la prima volta che giocavano insieme. Si sono sacrificati. Totti era al rientro e quindi non al 100%. Si è sacrificato in un buon lavoro di raccordo. Anche Vucinic ha avuto in settimana dei giorni di febbre. Sono molto contento di quello che hanno potuto fare”.

Si continua a sperare nello scudetto, anche se l’Inter è ancora davanti e lotterà fino alla fine con tutte le sue forze per rimanere in testa. Da oggi con un Mario Balotelli in più che, appena rientrato in squadra, è subito andato a segno nella vittoria nerazzurra contro il Bologna: “Egoisticamente sono dispiaciuto per la pace tra Balotelli e Mourinho – le parole di Ranieri ai microfoni Rai – ma per il bene del calcio sono contento perchè Balotelli meritava di partecipare a questo rush finale in campionato e in Champions. Comunque loro restano i favoriti, anche se ci proveremo”.

Chiusura con una battuta: “Totti sente profumo di scudetto? Vuol dire che avrà aperto l’armadio del 2001…”

Francesco Mancuso

Comments are closed.