Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia

Sciopero Carrefour, solita guerra di numeri

CONDIVIDI

Sciopero nei punti vendita Carrefour in tutta Italia era annunciato per ieri. E sciopero è stato. I sindacati erano sul piede di guerra, in particolare per il peggioramento delle condizioni di lavoro e la perdita di alcune garanzie, tra cui il contratto integrativo aziendale.

Sull’interpretazione di dati ed effetti dello sciopero poi siamo alle solite. Francesco Quattrone, direttore delle risorse umane di Carrefour infatti sottolinea come tutti i punti vendita siano rimasti regolarmente aperti grazie al fatto che “la stragrande maggioranza dei lavoratori non ha aderito allo sciopero”. Di diverso avviso i rappresentanti dei sindacati, in particolare CGIL Filcams e Fisascat CISL, che calcolano in circa 2000 le adesioni solo tra Roma e Milano, un sostegno massiccio nei confronti dei 25000 lavoratori toccati dalla vicenda del contratto integrativo.

Quattrone ha poi evidenziato come le proposte dell’azienda siano state sempre ignorate dai sindacati, così come il piano che prevede benefici aggiuntivi fino a 1600 euro procapite in modalità varie, tra cui bonus maternità, borse di studio per i figli dei dipendenti e carte sconto per i punti vendita.

Alberto Martinelli