Stava per lanciarsi nel Tevere: salvato dai Carabinieri

CONDIVIDI

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno salvato la vita ad un uomo che stava tentando il suicidio. I militari stavano pattugliando la zona nei pressi del ponte Sublicio, a Porta Portese, quando hanno visto l’uomo, un 48 enne, mentre cercava di scavalcare il muro di protezione del ponte per buttarsi in acqua. I Carabinieri, scesi immediatamente dall’auto, lo hanno afferrato e quindi salvato. Successivamente il personale del 118 è intervenuto per trasportare l’aspirante suicida all’ospedale per accertamenti sanitari.

Alessandro De Filippo