Home Anticipazioni

Caso Claps: Elisa nel sottotetto insieme al suo assassino

CONDIVIDI

Elisa Claps salì nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza insieme al suo assassino.

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti della Procura di Salerno e gli uomini della Squadra mobile di Potenza, la ragazza, che all’epoca aveva solo 16 anni, sarebbe stata quindi prima violentata e poi, in seguito alla sua reazione, ferita ad una spalla con un taglierino e soffocata.

Al  momento, l’unico iscritto nel registro degli indagati è l’allora fidanzatino di Elisa, Danilo Restivo, il quale ha comunicato la sua disponibilità a fornire il dna.

Viviana Cimino