Leader apartheid ucciso in Sudafrica

0
CONDIVIDI

Eugene Terreblanche, 69 anni, capo dei bianchi sudafricani di estrema destra, è stato assassinato a bastonate e colpi di machete. È stato uno dei più feroci oppositori dell’uguaglianza tra bianchi e neri e uno strenuo combattente contro l’abolizione dell’apartheid, leader dei bianchi sudafricani di estrema destra.

È stato ucciso ieri (sabato) nella sua fattoria. Pare che alla base del delitto ci fosse il mancato pagamento di 2 stipendi mensili da 30 euro a due suoi dipendenti, uno di 15 e l’altro di 20 anni.

Serena De Carlo

?