Home Anticipazioni

Maurizio Mosca: il ricordo del fratello Benedetto, tra bontà e follia

CONDIVIDI

Benedetto Mosca, da ‘Corriere Tv’, ricorda il fratello Maurizio appena scomparso:
“Lui era un personaggio direi meraviglioso. Lei pensi che una gran parte della sua vita, diciamo quindici anni, li ha dedicati esclusivamente al lavoro e all’assistenza di mia mamma che era malata. Lui ha passato tutte le sue serate per una quindicina d’anni con questa donna della quale era rimasto l’ultimo filo di contatto con la realtà. Le spiegava, come ad una bambina, cosa avveniva in televisione…”.
Questo era un aspetto di Maurizio; l’altro “era una vena di follia. Lui non aveva mai preso la patente perché convinto di non vedere. Visitato, era risultato che aveva il grado di diottrie delle persone normali”. E ancora: “Lui non aveva mai preso e non prese mai l’aereo nella sua vita. Quindi quando andò in America andò in nave mentre quando le navi non ci furono più non ci andò più”.

Valeria Panzeri