Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Sud Africa: assassinato il leader dell’estrema destra Terreblanche

0
CONDIVIDI

Johannesburg, 4 aprile. Due arresti sono stati convalidati oggi a seguito dell’omicidio di Eugene Terreblanche, soprannominato spesso dai suoi detrattori E. T. a causa delle sue iniziali. Si tratta del leader dell’estrema destra sudafricana, che guidava il cosiddetto movimento segregazionista della fazione.

In manette due giovanissimi con l’accusa di omicidio: protagonisti della sanguinosa vicenda di lotta politica sono infatti un ragazzo di appena 16 anni,  ed un giovane di 21 anni. Il capo del Movimento di resistenza Afrikaner è stato barbaramente trucidato  a colpi di “panga”, un’arma tradizionale dell’Africa del Sud, che assomiglia vagamente ad un machete.

Stando alle prime informazioni pervenute da parte della polizia locale, i due giovani sarebbero stati trovati immediatamente dopo il tragico fatto, ancora con le mani  macchiate di sangue, ed avrebbero già confessato, particolare incisivo nella vicenda dal punto di vista giuridico.

S. K.