Home Spettacolo Gossip

Amici 9: per Charlie Rapino, Emma e Loredana, le due star indiscusse, entrambe vincitrici

CONDIVIDI

Uno dei personaggi dell’ultima edizione del talent show di Canale 5, ideato e condotto da Maria De Filippi, Amici 9, che di recente ha chiuso i battenti sulla sua nona edizione, è senza ombra di dubbio Charlie Rapino, discografico di professione, ma che ha acquisito la sua popolarità proprio nell’ambito del programma che, di anno in anno, sforna nuovi talenti.

Sul sito Web della Gazzetta di Parma, Rapino ha parlato dell’ultima edizione di Amici e ha detto la sua sui finalisti del programma: Emma Marrone, Loredana Errore, Pierdavide Carone e Matteo Macchioni.

Tanto per iniziare, fa un bilancio totalmente positivo della sua esperienza ad Amici, un format che, secondo il discografico, va a sostituire, sotto certi aspetti, il lavoro svolto finora dalla case discografiche, legato alla ricerca di giovani talenti: “Non credo sia un caso che i primi dieci posti nella classifica delle vendite siano occupati da personaggi usciti dai talent show”, afferma. Ovviamente, il futuro di ogni ragazzo, dopo un anno dalla loro avventura ad Amici, dipenderà molto dal lavoro messo in moto dalle varie case discografiche ed, ovviamente, dalla loro voglia di ripuntare ancora sui giovani ex allievi della Scuola più ambita d’Italia.

Nel corso della sua esperienza ad Amici, quest’anno Rapino ha, senza dubbio, riservato le sue attenzioni, in particolare nei confronti di due allievi: Davide Flauto, coniato da lui come “cantante suicidio”, che però, con grande dispiacere dei suoi numerosi fans, ha dovuto abbandonare il programma ad un soffio dalla fase finale, per motivi personali le cui vere motivazioni, per riservatezza nei confronti del giovane, sono sempre rimaste in parte nell’ombra, ed Emma Marrone, la trionfatrice indiscussa, che si è aggiudicata il gradino più alto del podio e la vincita dei 200 mila euro messi in palio, lasciandosi alle spalle un’altra voce altrettanto interessante, quella di Loredana Errore, anche lei principale candidata alla vittoria finale.

Ma cosa pensa il maestro e discografico, dei quattro ragazzi giunti in finale? “Pierdavide era secondo me il talento più completo ed ha rappresentato un caso limite visto che ha vinto Sanremo come autore prima ancora di arrivare in finale. Emma e Loredana sono state le due star indiscusse, entrambe vincitrici morali, l’una con una voce pop estremamente versatile, l’altra con un talento unico e una capacità interpretativa molto particolare. Sono state il tema centrale di tutta l’ultima fase del serale. Con Matteo è stato fatto un discorso diverso. Lui e la novità che rappresentava dovevano servire ad avvicinare i ragazzi alla musica classica e all’opera. Credo che sia un’operazione vincente, sempre che i teatri si adeguino alle esigenze dei giovani”, afferma infine.

Emanuela Longo