Il cervello nasce “unisex”

0
CONDIVIDI

Lo sostiene la rivista “Mind” di “Scientific American”: il cervello umano nascerebbe quasi unisex, sarebbero successivamente i genitori a differenziarlo stimolandolo in modo diverso a seconda del sesso.
Se ciò risultasse vero significherebbe che i comportamenti stereotipati maschili e femminili non sono innati nel cervello ma bensì “forgiati” dal comportamento dei genitori.
La ricerca in questione è all’attenzione del mondo scientifico poichè potrebbe condurre a risvolti antropologici-sociali-etici molto interessanti.

Fiorenza Ciribilli