Ciancimino riceve una busta con proiettili di kalashnikov

0
CONDIVIDI

 

Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco mafioso di Palermo Vito, ha ricevuto una busta contenente cinque proiettili di kalashnikov lunghi dieci centimetri, presso la sua abitazione di Bologna.

La busta conterrebbe anche una lettera  in cui  vengono definiti ”traditori” l’ex presidente dell’Antimafia Luciano Violante e l’ex ministro della Giustizia Claudio Martelli.  Tra i contenuti della missiva ci sarebbero anche delle minacce al procuratore aggiunto di Palermo.

Vito Ciancimino, in qualità di testimone, sta rilasciando numerose dichiarazioni a diverse Procure italiane,  sulle presunte trattativa tra Stato e mafia.

Federica Ivaldi