Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Cina: 5 minatori trovati morti

0
CONDIVIDI

 

Dopo le buone notizie di ieri, oggi arrivano dalla Cina bollettini negativi sull’incidente che ha colpito una miniera a Wangjialing nella provincia dello Shanxi. Dei 153 uomini intrappolati nella miniera crollata a causa di un allagamento, 115 sono stati miracolosamente estratti vivi ma cinque sono stati portati alla luce già cadaveri nella giornata di martedì.

Le squadre di soccorso restano al lavoro per cercare di trovare le restanti 33 persone rimaste sepolte, sulla cui sorte restano poche speranze. Tuttavia il grande numero di superstiti trovati dopo nove giorni alimenta gli sforzi.

Intanto i minatori estratti vivi dalle macerie sono stati ricoverati e le prime immagini arrivano dall’ospedale Renmin nella città di Hejin, dove sono state accolte 48 persone. I medici dell’ospedale sono stati fotografati dall’agenzia di stampa ufficiale Xinhua che vuole sottolineare in questo modo l’impegno delle autorità locali nel salvataggio e nella cura delle vittime dell’incidente.

Secondo i primi bollettini medici, la maggior parte dei superstiti è in condizioni stabili e alcuni hanno rilasciato dichiarazioni.

Superstite all'ospedale Renmin (Xinhua-Gao Xueyue)

Inoltre ieri sono stati riportati gli auguri ai sopravvissuti per una pronta guarigione e l’apprezzamento per il lavoro dei soccorritori espressi dalle massime cariche della Repubblica Popolare Cinese: il primo ministro Wen Jiabao e il presidente Hu Jintao.

Si può presumere, però, che queste parole non saranno sufficienti per i parenti dei minatori, soprattutto di quelli che non usciranno vivi dalla miniera.

Anche il segretario del Partito Comunista locale, Zhang Baoshun, ha sottolineato la qualità del lavoro svolto dalle squadre di soccorso basato su metodo scientifico e tecnologia, secondo le sue parole.

Tuttavia questo è l’ennesimo incidente minerario che accade in Cina. In questo caso le dimensioni dell’evento e l’eccezionale numero dei superstiti ha catalizzato l’attenzione internazionale, come di rado è accaduto in passato.

Nonostante i grandi progressi scientifici e tecnologici, il problema della sicurezza sul lavoro resta in primo piano e costituisce una “crepa” nella corsa allo sviluppo cinese.

L. Denaro