Home Anticipazioni

Civitavecchia: lutto e sciopero alla Centrale Enel

CONDIVIDI

E’ iniziato alle 6.30 lo sciopero di otto ore indetto da Cgil, Cisl e Uil in seguito all’incidente sul lavoro che ha provocato la morte, sabato scorso, di Sergio Capitani e il ferimento di altri operai.

Solo rabbia e dolore sui volti dei lavoratori della centrale, che stamattina si sono rifiutati di varcare i cancelli di quel luogo dove “ogni giorno – dicono – l’Enel ci manda allo sbaraglio”. Allo stesso tempo, circa un centinaio di operai appartenenti alle ditte esterne di Enel, stanno occupando l’aula del Consiglio comunale di Civitavecchia.

Tra gli operai c’è anche Antonio Cozzolino: suo fratello Michele è morto dentro questi cancelli nell’ottobre del 2007 a soli 50 metri da dove sabato c’è stato l’incidente mortale.

Antonella Gullotti