Home Spettacolo Gossip

Barbara D’ Urso è la signora Mediaset: “Non mi sono mai concessa per fare tv; chi lo fa è una deficiente”

CONDIVIDI

In un’ intervitsa concessa al settimanale “Diva e Donna“, la conduttrice Mediaset Barbara D’ Urso, mamma di tanti programmi d’ intrattenimento fa il punto della situazione circa la sua carriera televisiva, non risparmiando aneddoti sul suo passato professionale costellato si, di tanti successi ma anche di delusioni ed esperienze che le hanno lasciato l’ amaro in bocca.

Sono lontani gli esordi del 1977 sul piccolo schermo quando debuttò a TeleMilano 58 nel programma “Goal“, poi la rete tre anni dopo divenne Canale Cinque; dal ruolo di soubrette a quello di giornalista negli anni 90, fino all’ affermazione mediatica con programmi chiave nel nuovo millennio.

Indimenticabile il suo ruolo che ha collezionato tanti affezionati nella serie televisiva “La dottoressa Giò“, per poi passare alla conduzione di “Grande Fratello”, “La Fattoria” ed i più recenti “Lo show dei record“, ora in mano a Paola Perego ed i contenitori di Canale Cinque, “Mattino Cinque” dato in consegna a Federica Panicucci, “Pomeriggio Cinque” e “Domenica Cinque“, format successore ed innovativo della storica “Buona Domenica”.

La conduttrice napoletana ha accompagnato gli italiani, facendo compagnia e strappando sempre una risata, con le sue trasmissioni che mirano a toccare i temi più diversi: dall’ intrattenimento senza fini particolari ad episodi di cronaca che riempiono, noi malgrado, le pagine dei quotidiani e portati alla ribalta televisiva.

“Non mi sono mai concessa per fare carriera e ritengo che chi la dia per fare carriera sia una deficiente. Ogni mattina mi sveglio, mi guardo allo specchio e so qual è stato il mio passato. Forse non ci si arrende al fatto che dopo 33 anni sono ancora qui a condurre trasmissioni” – spiega la D’ Urso, che va fiera di come sia approdata in tv e di tutto l’ affetto che gli italiani le dimostrano quotidianamente.

Ancora vivida e forte resta la passione per il cinema che Barbara, prima o poi vorrà soddisfare con un ruolo a lei congeniale: “Mi piacerebbe interpretare la grande scrittrice lesbica George Sand, ma anche vestire i panni di una donna brutta”.

E se qualcuno la avvicina, paragonandola ad altre icone della televisione nostrana, dimostra umiltà e modestia:
“Io erede di Mara? La trovo una cosa carina, conosco molto bene Mara Venier e la ammiro tanto”.

Gionata Cerchiara