Home Notizie di Calcio e Calciatori

Calciomercato Roma, la Premier League punta Vucinic. Pradè si muove per riscattare Burdisso

CONDIVIDI

La Roma pensa al suo presente, intenso e vibrante che vede gli uomini di Ranieri in piena corsa scudetto con l’Inter, iniziando però a porre le prime basi per quella che sarà la rosa del prossimo anno, che segnerà il ritorno dei giallorossi  in Champion’s League a distanza di due stagioni dall’ultima partecipazione.

L’obiettivo principale dei dirigenti capitolini è quello di confermare gran parte del blocco di quest’anno, che tante soddisfazioni sta dando a mister Ranieri,  cercando di puntellare la squadra nei settori dove c’è maggiore necessità. Un piano che sarà possibile attuare, anche grazie ai soldi provenienti sia dai diritti tv che dall’ingresso nella massima competizione europea. Senza considerare il fatto che, in caso di vittoria in campionato, le entrate potrebbero essere molto più sostanziose.

Una stagione senza dubbio positiva in casa giallorossa, che sta mettendo in luce diversi giocatori entrati nelle mire di diversi club europei. In particolare, voci di mercato vorrebbero alcuni club di Premier League interessati a Mirko Vucinic.

Il montenegrino sta vivendo la sua migliore annata da quando è alla Roma: le sue prestazioni sono cresciute mese dopo mese e con i suoi gol decisivi, soprattutto nel periodo in cui erano assenti sia Totti che Toni,  ha permesso alla Roma di poter lottare per il titolo. Ora la sua quotazione si aggira intorno ai 28 milioni di euro e, secondo quanto riportato dal quotidiano brittanico The Sun, il Manchester City potrebbe dar vita ad un derby con lo United di Alex Ferguson per accaparrarsi le prestazioni del numero nove giallorosso. Senza dimenticare l’Arsenal, anch’essa in passato interessata al giocatore.

Appare molto difficile, comunque, che la Roma si possa privare di Vucinic, perché come detto si penserà di trattenere tutti quei giocatori ancora importanti per il progetto futuro. Tra questi, ci sono sicuramente anche Nicolas Burdisso e Luca Toni, arrivati quest’anno in prestito, il primo dall’Inter a giugno ed il secondo dal Bayern Monaco nel mercato invernale.

Il ds giallorosso Daniele Pradè ha già iniziato a muovere i primi passi per procedere al riscatto di entrambi i giocatori, diventati punti fermi dell’undici ranieriano. Per tutti e due, che hanno espresso il loro desiderio di rimanere nella Capitale il prossimo anno, ci sarà da trovare l’accordo con le rispettive società. Cosa non facile, ma la Roma ha buone possibilità di portare a termine positivamente queste operazioni.

Priorità a Burdisso e Toni e, subito dopo, caccia agli esterni bassi, altra priorità per la prossima campagna acquisti. Sono già stati fatti i primi nomi: si tratta di Eboué dell’Arsenal e di Belhadj del Portsmouth. Nelle ultime ore però, soprattutto sul terzino dei Gunners, si è registrata una frenata con le dichiarazioni del diretto interessato che non vuole commentare le voci riguardanti un suo possibile trasferimento, mentre l’algerino del Portsmouth non si è sbilanciato posticipando a dopo i Mondiali ogni decisione sul suo futuro.

Francesco Mancuso