Home Lifestyle Salute

C’è ancora l’eternit sulla strada Teverina a Viterbo, nonostante le segnalazioni di tre mesi fa

CONDIVIDI

 Il 23 dicembre 2009, il  consigliere comunale gruppo Udc, Roberto Talotta, presentava interrogazione a risposta scritta per la presenza di un residuo di eternit a ridosso di alcune abitazioni e di una fermata dei mezzi pubblici, su strada Teverina, all’altezza del civico 72/b.

Nella successiva seduta del Consiglio Comunale, l’Assessore Arena si impegnava alla soluzione della questione preannunciando la raccolta del rimasuglio di eternit con il necessario intervento della ditta preposta a tale delicata incombenza.

Ebbene, a distanza di oltre tre mesi da quella segnalazione, ad oggi, nonostante altre raccomandazioni sempre sullo stesso problema, il pericoloso elemento è ancora lì, a dimostrazione che la pratica dello “scaricarile” è una usanza ancora esercitata dal Comune di Viterbo ogniqualvolta si dovrebbe dimostrare, invece, tempestività e funzionalità amministrativa, soprattutto se il provvedimento deve salvaguardare la sicurezza e la salute dei cittadini.

Pertanto, sig. Sindaco, il Suo auspicato intervento è quantomai atteso per porre fine al bailamme di competenze e di incertezze su chi debba intervenire nella delicata questione e a chi spetti rimuovere il pericoloso oggetto che, nel frattempo, le intemperie e il trascorrere delle settimane hanno deteriorato con il conseguente innalzamento del livello di pericolosità dell’eternit che disperde nell’atmosfera particelle nocive e, addirittura, cancerogene.

Wanda Cherubini