Home Lifestyle Salute

Depressione: diversa per lui e per lei

CONDIVIDI

La depressione agisce e si manifesta diversamente, a seconda del genere sessuale del soggetto che ne è affetto.

Per uomini e donne questo male è sentito e gestito in maniera molto diversa, ad esempio i primi, spesso non sanno di esserne colpiti, non si curano e di conseguenza si tolgono la vita molto più spesso delle donne.

Il tasso dei suicidi nel genere maschile è infatti del 50 per cento, mentre per le donne solo del 25 per cento.

Le notizie vengono divulgate da un articolo pubblicato sulla rivista Mind di Scientific American, che prende in considerazione i dati dell’OMS, secondo i quali sarebbero colpiti da depressione circa 150 milioni di persone nel mondo, di cui 48 milioni solo negli USA.

Le differenze prima di tutto si manifesterebbero nei sintomi, che nelle donne provocano tristezza mentre negli uomini irascibilità e rabbia. Le differenze hanno natura in parte culturale, e portano ad esempio, il genere maschile a reprimere i propri stati d’animo, in parte ormonale, secondo le quali, il maschio rischia di soffrire di depressione nell’infanzia, a causa della mancanza di testosterone, mentre la femmina nell’adolescenza, quando entra in gioco il cambiamento ormonale del ciclo mestruale.

Le tradizionali cure di regolazione della serotonina nel cervello, sono più efficaci nella donna sempre per motivi ormonali, poiché influenzano gli estrogeni, mentre l’uomo risponde bene ad una terapia che influisce sulla dopamina e norepinefrina.

La depressione è un disturbo dell’umore caratterizzato da un insieme di sintomi cognitivi, comportamentali, somatici ed affettivi, capaci di influenzare la capacità di adattamento sociale di una persona.

Non si deve dunque, considerare solo un abbassamento dell’umore, ma un insieme di fattori, che condizionano fortemente chi ne è affetto, nel suo modo di ragionare, di pensare se stesso e gli altri, nonché il mondo esterno.

La comprensione delle differenze mediche tra uomo e donna, potrebbero portare ad un effettivo miglioramento della diagnosi e terapia della depressione.

Giulia Di Trinca