Home Spettacolo

Film in televisione: “La setta delle tenebre”

CONDIVIDI

Nell’attuale cultura pop c’è un tipo di mostro che cattura, in tutte le sue salse, la simpatia della gente! E’ il vampiro, ormai simbolo di eroicità incontaminata. Una delle rivalutazioni di questa spaventosa figura appare nella pellicola “La setta delle tenebre“. Il film, diretto da Sebastian Gutierrez, è interpretato da Lucy Liu (la bella protagonista di “Charlie’s angels” e “Kill Bill”) e andrà in onda stasera, alle 23:30, su SkyCinema Hits.

Sadie Blake (Lucy Liu) è una giornalista che indaga da tempo su una misteriosa setta di Los Angeles. La curiosità di Sadie la spinge a scoprire che dietro il folto gruppo si nasconde una schiera di vampiri ma la porta anche ad essere catturata e vampirizzata a sua volta. Essendo lei stessa un mostro ma non volendo diventare cattiva, Sadie si farà aiutare da un vampiro guida e da un poliziotto nella sua missione vendicativa…

Dei vampiri, grazie ad una sviluppata cultura di genere, sappiamo già tutto. Dunque i numerosi effetti di flashback del film risultano pleonastici se non, addirittura, fastidiosi. Quello che dovrebbe attrarre lo spettatore è tutt’altro: un certo compiacimento voyeristico, tra l’altro tipico degli horror contemporanei, che insiste su scene di sesso (o mancato tale), sulla (presunta) bellezza della violenza e su contesti lussuosi di vario genere. Maestro di questo tipo di pellicola è, senz’altro Rob Zombie (“La casa dei mille corpi”, “Halloween-the beginning”), una perla grezza nel mostrarci l’orrore. Ma Sebastian Gutierrez non si spinge abbastanza in là nelle dimostrazioni inquietanti di un qualche ruolo perverso.

Considerando anche il fatto che -la pellicola lo dimostra- Lucy Liu non è l’attrice più adatta a questo ruolo di indiscussa protagonista con il compito di sopperire alle mancanze del copione, il film non può che attrarci per una terza ragione: il cast di attori secondari. Tra gli altri, infatti, compaiono Samaire Armstrong (giovane protagonista del celebre teen horror “Stay alive”) e il cantante Marilyn Manson nel ruolo di un barista.

Valentina Carapella