Home Spettacolo Cinema

Giovanna Mezzogiorno su ‘Baciami ancora’: “Contenta di non aver accettato”

CONDIVIDI

Niente ripensamenti. Giovanna Mezzogiorno si rifiutò di prendere parte al cast di ‘Baciami ancora’, sequel de ‘L’ultimo bacio’ ed oggi si dice serena della sua scelta. ”Sono contenta di non aver accettato – dichiara l’attrice -. Ho visto il film e ho pensato che era esattamente quello che avevo letto nella sceneggiatura”. Non torna sui suoi passi, dunque, e non si risparmia nelle critiche alla pellicola di Gabriele Muccino anche se secondo la Mezzogiorno il problema più in generale del cinema italiano “è che manca la varietà”.

Ora l’attrice romana è la protagonista di “Basilicata coast to coast” e spiega:”Film come questo sono per me boccate d’ossigeno”. Non ci dovrebbero poi essere nuovi progetti nel futuro prossimo o perlomeno “niente di cui possa parlare”. La Mezzogiorno continua poi la sua analisi sull’attuale situazione cinematografica dicendo: “Si producono pochi film. Chi è protetto dalle case di produzione continua a lavorare, mentre altri talenti faticano ad emergere“. Senza dubbio poi un po’ di amaro in bocca le è rimasto dopo lo scarso successo di ‘La prima linea’, la pellicola di Renato De Maria dove lei ha interpretato la parte della terrorista Susanna Ronconi. ”Le polemiche sono state un boomerang tremendo – dichiara -, il film è stato percepito dalla gente come cupo, mentre invece era onesto, non prendeva le parti di nessuno”.

Se in Italia le sue interpretazioni non ricevono i giusti tributi non si può dire che lo stesso valga anche per l’estero. Negli Stati Uniti, per esempio, Giovanna Mezzogiorno con ‘Vincere’ di Marco Bellocchio ha riscosso un grandissimo successo di critica. “Gli americani hanno gridato al capolavoro. E’ un vero peccato che non sia stato scelto per rappresentare l’Italia agli Oscar, penso avrebbe avuto più chance di ‘Baaria’. E’ uno dei film più importanti della mia vita, un ruolo così quando mi ricapita?”. I suoi contatti con gli Usa però non sembrano essersi allentati: ”Sono sempre aperta a proposte interessanti -dice -, ma non ho mai avuto il sogno americano, mi trovo benissimo in Europa”.

Andrea Camillo