Home Notizie di Calcio e Calciatori

Inter, Moratti esalta i suoi: ” A Barcellona per la rivincita”

CONDIVIDI

Ieri l’Inter battendo per 1 a 0 il Cska Mosca ha passato il turno accedendo così alle semifinali. Prossimo avversario il Barcellona che sempre ieri ha battuto l’Arsenal con il risultato di 4 a 1 lasciando così un bel biglietto da visita al suo prossimo avversario. La squadra allenata da Guardiola sembrerebbe essere la favorita ma si sa che le gare di champions regalano sempre grandi sorprese.

I neroazzurri passano il turni grazie a una punizione di Sneijder al sesto minuto. Pensare che fino all’ultimo il campione olandese non avrebbe dovuto essere della partita a causa di un fallo subito da Muntari durante l’allenamento finale. E invece ancora una volta Wesley si è dimostarto decisivo. Bene comunque tutta la squadra che non ha mai sofferto anche perchè il Cska non è stato quasi mai pericoloso soprattutto dopo esser rimasto in 10.

Felice della prestazione della sua Inter il presidente Moratti ha solo parole di elogio per la squadra e per il suo allenatore. ” Un applauso all’Inter di Mosca, una standing ovation a Mourinho e alla squadra che ha saputo centrare un obiettivo come la semifinale di Champions .” Queste le prime parole del patron neroazzurro che continua a sognare di portare a Milano dopo anni la coppa dalle grandi orecchie.

Ancora dichiara: ” Mourinho ha preparato mentalmente la sfida in maniera perfetta. Ho visto lo spirito giusto.”

Adesso l’ostacolo più duro, lo spauracchio, il Barça guidato dall’ex di turno Ibrahimovic che si è dimostarto decisivo per la prima volta anche durante le gare di Coppa. Ecco le parole del presidente: ” C’è desiderio di rivincita. Messi? Un grande campione.”

I tifosi interisti però ora possono sognare. E’ vero ci sarà la durissima sfida contro gli spagnoli ma mai in questi anni i neroazzurri erano arrivato così vicini al traguardo. Ieri sera poi Mourinho ha dato il permesso di sognare: ” Andiamo in finale e vinciamo la Champions…”. Se lo dici lui perchè non crederci…

Filomena Procopio