Home Notizie di Calcio e Calciatori

Juventus, la rabbia di Blanc sui giocatori: “Vi blocco gli stipendi”

CONDIVIDI

La pesante sconfitta di Udine ha lasciato il segno. Dopo i due giorni di riposo concessi ai giocatori per le festività pasquali, la seduta di allenamento di ieri pomeriggio è stata anticipata da un colloquio di circa tre quarti d’ora che ha visto protagonisti la squadra, Zaccheroni, Bettega e Blanc.

Da quanto è emerso oggi pare che il presidente francese abbia perso la pazienza, e dopo averle tentate tutte per ridare alla squadra le giuste motivazioni sia passato alle maniere dure. “Il nostro dovere è pagare, il vostro giocare – è stato a grandi linee il senso del discorso, mai così duro da quando è a Torino, che ha fatto Blanc alla squadra, insieme al vice dg Roberto Bettega – quindi prima tocca a voi e poi a noi“. La clamorosa decisione è dunque questa: “Fino a quando non farete risultato e non darete dimostrazione di impegno e professionalità gli stipendi sono sospesi“.

E’ bene ricordare che la Lega Calcio consente alle società di pagare gli stipendi a gruppi di tre mesi, fino al termine del terzo successivo a quello in oggetto, senza rischiare alcun tipo di multa o penalizzazione: i giocatori della Juve rischiano quindi di ritirare gli stipendi di aprile, maggio e giugno solo il 30 settembre.

La minaccia di Blanc si spiega soprattutto con la necessità di raggiungere quel quarto posto che permetterebbe di giocare i preliminari di Champions League il prossimo agosto. Nonostante una stagione disgraziata, costellata solo in campionato da ben 12 sconfitte in 32 partite, la quarta piazza dista ancora solo 3 punti. Per il presidente bianconero non si tratta solo di una questione di prestigio: l’accesso all’Europa dei grandi garantirebbe alle casse della società una ventina di milioni, fondamentali per rinforzare una squadra che quest’anno ha dimostrato di essere ben lontana dal livello delle big.

Pier Francesco Caracciolo