Home Spettacolo

L’affido allunga la vita

CONDIVIDI

E’ stata resa ufficiale l’iniziativa per l’affido degli anziani che nella città di Milano è stata già portata avanti in via sperimentale negli scorsi mesi.

La reclam promozionale del progetto sociale è “l’affido allunga la vita”: di certo è così sia per chi adotta che per chi viene adottato.

Da recenti ricerche infatti è risultato che gli anziani che non passano la vecchiaia in ospizi o ospedali geriatrici vivono più a lungo di chi viene abbandonato in questi luoghi pieni  di dolore e sconforto .

A spianare il campo al progetto è stato per primo il Comune di Milano che come grande città ha anche un alto numero di persone over 80.

In particolare a curare i particolari di tutti i vari passaggi da affrontare è stato l’assessore alle politiche sociali di Milano, Mariolina Moioli, coordinata dal sindaco, ex ministro, Letizia Moratti.

In realtà a Milano l’affido di anziani è già attivo e vanta circa 30 persone in tale condizione: ora, visto il successo ottenuto nella sperimentazione si vuole allargare l’esperienza a più gente possibile.

L’iter da seguire per tale operazione è molto simile a quando si  chiede l’autorizzazione per l’affidamento di un bambino:

colloqui motivazionali, test psico-attitudinali, pre-selezione, un periodo di prova e poi l’affidamento.

Tutte le persone interessate vengono comunque di continuo monitorate da assistenti sociali incaricati di vigilare sul perfetto svolgimento di tutte le pratiche e sull’inserimento sereno degli anziani nelle famiglie .

Per incentivare l’iniziativa e per fornire un valido modesto aiuto a coloro che sceglieranno di aderire a questa iniziativa solidale, il comune erogherà una somma pari a 200 euro per il mantenimento dell’anziano.

In un periodo generale di crisi economica in cui le famiglie a stento arrivano a fine mese, era doveroso che il comune desse un aiuto economico.

Gli anziani di Milano diranno quindi addio a solitudine e melanconia, accolti con amore e benevolenza dalle famiglie che li prenderà in affido. Ottima iniziativa questa che si spera di poter esportare in tutte le città d’Italia.

Francesca Ceccarelli