Home Spettacolo Musica

I Linea 77 pronti con il nuovo album ed il tour di presentazione

0
CONDIVIDI

10 perchè uno e zero sono i fondamentali del codice binario (codice sul quale si regge ormai gran parte della civiltà computer oriented); 10 perchè è l’anno in cui questo disco esce; 10 perchè è la nostra 10° uscita discografica; 10 perchè sono 10 le canzoni al suo interno”. E’ con queste parole che i Linea 77 presentano il loro ultimo album e spiegano le ragioni per le quali hanno deciso di chiamarlo appunto “10”.

L’ultima fatica del gruppo alternative metal italiano, formatosi nella provincia di Torino, uscirà il 16 di aprile e verrà prodotto dalla Universal. Da sottolineare è anche l’illustre collaborazione per la produzione: l’album è stato registrato tra settembre e ottobre dello scorso anno ai Red Bull Studios di Los Angeles e vanta la produzione di Toby Wright, produttore di band di fama mondiale come i Korn e di Alice in Chains. Wright aveva già collaborato con i Linea 77 nel 2008 in occasione della realizzazione del loro ultimo LP di successo ovvero “Horror Vacui”.

Quest ultimo lavoro è da valutare come l’effettiva crescita artistica della band, che si era intravista già nei precedenti lavori, e come l’unione tra due prospettive: quella “vecchia”, legata alle origini, ed una nuova, finalmente libera di mostrare tutte le capacità e i lati più nascosti ed intimi del gruppo.

Nati come cover band dei “Rage Against the Machine” e “CCCP”, i Linea 77 hanno festeggiato il 29 settembre scorso i primi 10 anni di attività e sono già pronti per il tour di presentazione dell’ultimo album. Per ora sono previste, guarda caso, 10 date tutte concentrate nel mese di aprile. Ad aprire le danze sarà Firenze, che domani sera li ospiterà al “Flog”. L’ultimo concerto è previsto per il 24 al “Vidia Club” di Cesena. Nel mezzo altre 8 date di grande spessore: il 9 saranno allo storico “Circolo degli Artisti” di Roma per poi andare a Bari il 10, a Maddaloni il giorno successivo, a Rovato il 15, nella loro Torino il 16, a Roncade il 17 ed infine a Segrate e Schio rispettivamente il 22 e 23 aprile.

di Roberto D’Amico