Home Notizie di Calcio e Calciatori

Milan, Thiago Silva: “Possiamo vincere il campionato”

CONDIVIDI

Il campionato è sempre aperto e nessuna delle 3 contendenti, Inter, Roma e Milan, sembra volersi arrendere.

A 6 giornate dalla fine il calendario sembra sorridere alla squadra di Ranieri che, visto il prossimo impegno interno con l’Atalanta e la trasferta fiorentina per l’Inter, potrebbe provare ad affondare il colpo e sorpassare i nerazzurri. Le ultime sfide sono molto dure soprattutto per i rossoneri che, dopo la gara interna con il Catania, dovranno affrontare Palermo, Sampdoria e Genoa in trasferta e Fiorentina e Juventus in casa. Per non parlare poi del fatto che un ipotetico primo posto a pari merito con la squadra di Mourinho non basterebbe al club di via Turati per la conquista del titolo visto l’esito degli scontri diretti tra le due milanesi.

Nonostante le difficoltà sopra elencate, e i vari infortuni di Nesta, Pato e Beckham, a Milanello nessuno ha intenzione di mollare in vista del rush finale. Uno dei più ottimisti in tal senso è il difensore Thiago Silva, autentica rivelazione di questo campionato. Intervistato dai microfoni di Sky Sports 24, il calciatore brasiliano ha dichiarato: “Sono venuto al Milan per vincere, ed ho ancora nella testa il fatto che possiamo vincere il campionato. Mancano ancora sei partite, siamo sotto di tre punti. Dobbiamo lavorare nella testa per vincere. Dopo aver cambiato il nostro modo di giocare, siamo stati più offensivi. Tutte le squadre che giocano contro di noi, hanno un po’ di paura, si mettono tutti dietro la palla ed è più difficile per noi arrivare alla porta avversaria. Ma, questo modo di gioco, per me, è fantastico”.

Per gran parte della stagione il numero 33 rossonero ha formato una coppia formidabile insieme ad Alessandro Nesta, il quale recupererà presumibilmente per le ultime 3 partite di campionato: Nesta mi ha aiutato tanto, ma Favalli ha fatto delle partite fantastiche. Mi sembra un ragazzino”.

Chiusura poi sull’eventuale convocazione dei brasiliani Ronaldinho e Pato al mondiale sudafricano: “Tutto è possibile, perché Ronaldinho sta giocando il suo calcio migliore, si è avvicinato al modo in cui giocava a Barcellona. Anche Pato potrebbe andarci”.

 

Antonio Pellegrino