Milano: bonus di 200 euro alle famiglie che adottano un anziano

CONDIVIDI

Il Comune di Milano replica a dieci anni di distanza l’iniziativa degli anziani in affido. Le famiglie adottive che supereranno colloqui, test psicologici e anche un periodo di prova riceveranno un bonus di 200 euro.

L’idea che sta alla base del progetto, come lo slogan della campagna pubblicitaria che partirà tra qualche settimana, è che “l’affido allunga la vita”. Come sostiene Mariolina Maioli, assessore alle politiche sociali del Comune che segue l’iniziativa, “l’anziano che rimane a casa sua e non viene ricoverato in ospizio ha un’aspettativa di vita più lunga”.

Gli assistenti sociali avranno il compito di selezionare i casi di nonni che hanno bisogno di una famiglia, mentre il Comune sceglierà in maniera scrupolosa e attenta le persone a cui affidarli. L’obiettivo è di ottenere un impegno costante e quotidiano in tutte le occasioni di svago come il cinema, il teatro o il pranzo con la famiglia.

Non deve essere un’iniziativa da prendere alla leggera, perché avere in affido un anziano significa prestargli cura, tempo e dedizione, ma “si tratta di un’esperienza che ti riempie la vita”.

Antonella Gullotti