Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Sarkozy come Berlusconi: fa licenziare i giornalisti sgraditi che si occupavano della sua vita privata

CONDIVIDI

Nicolas Sarkozy decide di imitare Silvio Berlusconi e procede al licenziamento dei giornalisti ritenuti “scomodi”.I due cronisti, che si erano occupati della vita privata del premier francese e che hanno messo sul sito del Journal du Dimanche (l’unico quotidiano che in Francia esca la domenica) la notizia del presunto tradimento reciproco tra Nicolas e Carla Bruni, sono stati allontanati dalla testata giornalistica transalpina.

Un fatto non nuovo per l’affascinante capo del governo francese. Infatti Nell’agosto 2005, la rivista “Paris Match” mise in copertina Cécilia Sarkozy con l’amante, Richard Attias, pubblicitario e miliardario. Il direttore del Match, Alain Genestar, venne licenziato. Una mossa necessaria perché poteva bloccare e frenare l’ascesa di Nicolas all’Eliseo. In quel periodo Sarkozy era ministro dell’interno e mirava a ruoli più importanti, raggiunti in seguito con Carla accanto.

Elemento in comune delle due vicende è l’editore. Alain Genestar che possiede le due testate incriminate per questi licenziamenti senza giusta causa. Ma poco tempo dopo il premier francese ha avuto bisogno di insabbiare ancora un altro fatto che poteva mettere in cattiva luce la sua presidenza: infatti é ancora un settimanale di Lagardère, Choc, a fare un altro scoop. Durante un Consiglio dei ministri Sarkozy, si presenta con un fascio di carte sotto il braccio; ingrandite ad arte, si vede la lettera di un’ammiratrice che gli manda in franco-spagnolo «millions de besitos». Anche in questo caso la pubblicazione verrà bloccata e altre teste sono cadute.

Tre indizi che fanno una prova. Anche in Francia il giornalismo scomodo che si pone contro la linea del potere non piace e viene zittito. Censura transalpina. Del tutto simile a quella italiana. Una libertà di stampa che in territorio d’oltralpe appare ancora più tutelata rispetto al nostro paese ma che mostra le prime crepe. Sintomi di una malattia che sta prendendo sempre più piede tra i vari governi europei e che appare ormai decisamente preoccupante.

Alessandro Frau