Home Spettacolo Gossip

Uomini e Donne: Karina Cascella e Salvatore Angelucci, pronti alla nascita di Rita

CONDIVIDI

Karina Cascella e Salvatore Angelucci, contano i giorni che li separano dal grande evento. Tra poco meno di un mese, infatti, la coppia sarà investita da nuove responsabilità, poiché nascerà la loro bambina, Rita. Proprio in vista di questo importante evento, onde evitare di trovarsi impreparati, i due futuri genitori stanno trascorrendo gli ultimi giorni, tra sorrisi e shopping, paparazzati un po’ da tutti i settimanali dedicati al gossip.

Come abbiamo già anticipato, la loro primogenita si chiamerà Rita, ed il nome è stato scelto proprio da Karina, poiché è lo stesso della madre, prematuramente scomparsa. Ovviamente, la scelta ha poi avuto il benestare di Salvatore, che ha dimostrato ancora una volta di voler condividere proprio tutto con la sua compagna. I due, sono infatti diventati ancora più inseparabili soprattutto nelle ultime settimane, e l’unica lontananza tra i due, è dovuta unicamente ai vari impegni lavorativi di Salvatore. L’ex tronista del programma pomeridiano di Maria De Filippi, Uomini e Donne, da un paio d’anni, infatti, fa il dj in vari locali, ed è ormai diventato ricercatissimo in tutto lo stivale. Ovviamente, però, non appena diventerà padre, avrà meno tempo da dedicare alle serate e le ospitate varie.

Per quanto riguarda la nascita della piccola Rita, ancora non si sa se Salvatore deciderà o meno di accompagnare la sua donna in sala parto, poiché la stessa dovrà affrontare un taglio cesareo, in quanto la bambina si trova in posizione podalica. La notizia è giunta alla coppia nel corso di una delle ultime ecografie.

Dopo cinque anni dalla loro conoscenza, i due ragazzi ne hanno fatta di strada, e lo dimostra proprio il loro fidanzamento ed il coronamento del loro amore con la nascita di Rita. Dopo un passato da grandi amici, conosciuti nel corso del reality Vero Amore, Karina e Salvatore ora sono al settimo cielo, e lo saranno ancora di più dopo il lieto evento ormai alle porte.

Emanuela Longo