Home Spettacolo Gossip

Amici 2010, Emma Marrone è decisa: “La musica è sacrificio e non sono una spocchiosa”

0
CONDIVIDI

La vittoria alla nona edizione del talent show “Amici“, non ha che rappresentato la rivalsa nei confronti di tanti anni trascorsi tra il dubbio, le incertezze sul futuro e la passione viscerale per la musica.

Il trionfo al programma di Maria De Filippi della cantante salentina Emma Marrone è giunto in una fase molto delicata della sua vita, un momento in cui l’ artista di Aradeo pensava fosse tutto finito, il potenziale esaurito e neanche la volontà e la voglia di farcela ed emergere potessero più far niente.

Ad un passo dalla resa, Emma è andata oltre, parola fondamentale nella sua vita, vocabolo portante che ha sempre amato, tanto da tatuarselo, per non dimenticare mai, sul corpo a mò di ammonimento.

Il successo dell’ EP “Oltre“, in vetta alle classifiche ufficiali di vendita nel nostro paese sta gradualmente ricompensando la cantante leccese dei tanti anni passati tra il lavorare sodo, per cercare di mantenersi in modo autonomo e coltivare la passione del canto, come lei stessa ricorda:

“Ho capito che niente al mondo è meglio della tua famiglia. Sono tornata a casa, mi sono messa a fare tanti lavoretti e ho cominciato a suonare con le band. Ho capito cosa significa caricarsi la strumentazione in macchina, suonare fino alle tre di notte per 30 euro, smontare e la mattina dopo alle otto andare a lavorare. La musica è sacrificio”.

Di gavetta, come tutti gli artisti che alla fine approdano a qualcosa di buono e concreto, Emma ne ha macinata tanta e la vittoria al programma “Superstar Tour” condotto da Daniele Bossari e Michelle Hunziker, che ha coinciso con la formazione della girl band “Lucky Star“, è stata si una grossa soddisfazione che però è svanita presto nel nulla, considerando lo scarso riscontro che quel progetto musicale riuscì a raccogliere.

Emma ora è consapevole di essere sulla scena ribalta, tanto desiderata quanto agognata e non vuole farsi sfuggire niente, non vuole lasciare nulla d’ intentato e per le rime replica a tutti i cantanti che snobbano il Festival di Sanremo:

“E’ il mio sogno di bambina. In mezzo a tanti spocchiosi che dicono ‘A Sanremo mai!’ io ci andrei eccome”.

Il suo desiderio più recondito potrebbe essere esaudito già la prossima edizione del Festival, visto che il direttore artistico Giancarlo Mazzi nutre una profonda simpatia mista ad ammirazione verso la Marrone.

Gionata Cerchiara