Contro L’Isola dei Famosi anche i portieri di condominio

A più di una settimana dall’affermazione ironica di Simona Ventura “Questa isola è diventata una specie di portineria in cui voi parlate tutti male di tutti”, pronunciata durante la diretta del popolare reality show di Rai Due, ecco giungere la reazione offesa dell’ASCF, l’Associazione Addetti dai Servizi Condominiali e Fabbricato.

Secondo il segretario generale dell’associazione Vittorio Cardini infatti le parole della Ventura sono ingiuriose nei confronti della categoria, che viene per l’ennesima volta quasi discriminata per la caratteristica stereotipata – e tutta da dimostrare – che i portieri dei condomini passino il loro tempo a sparlare e spettegolare. Un nuovo guaio dunque per la produzione de L’Isola dei Famosi, che si è vista recapitare quanto riportato sotto da parte dell’ASCF:
“Il solito vecchio luogo comune per cui le portinerie, e conseguentemente i portieri (150mila in tutta Italia) che le utilizzano come luogo di lavoro, sono considerati i depositari del parlare male e del pettegolezzo contro terzi.
Crediamo che questo intervento sia stato un deleterio esempio nell’accostare i ‘cosiddetti’ naufraghi a persone che viceversa svolgono con serietà ed abnegazione l’espletamento delle loro mansioni quotidiane, in favore e nel rispetto dei condomini.
In proposito richiediamo quantomeno delle pubbliche scuse, da rilasciare durante la prossima trasmissione, ritenendo che quanto esternato sia lesivo dell’immagine della nostra categoria”.
Cardini ha anche precisato che “Chiediamo alla Ventura di far naufragare le telecamere del suo programma dentro una portineria per verificare ciò che accade quotidianamente. La pesantezza della dichiarazione mi fa pensare che abbia sbagliato luogo: forse voleva intendere le riunion di condominio, il luogo per eccellenza, quello sì, della rabbia tra condomini” (TvBlog).

Dato che purtroppo questa nuova azione contro l’Isola è venuta fuori soltanto oggi, i portieri d’Italia dovranno aspettare almeno due settimane dall’ingiuriosa accusa mossa da Simona Ventura prima di poter ricevere le scuse ufficiali che l’associazione ha richiesto per tutelarne la reputazione. Non è però ancora ben chiaro se ad offendere l’ASCF sia stato il riferimento all’ingiusta nomea o il semplice accostamento a un programma come L’Isola dei Famosi

Rossella Mazzanti