Goodbye abito bianco e spose illibate: aumentano le “seconde nozze”

CONDIVIDI

L’istat diffonde un dato che getterà nello sconforto i romantici incalliti che sognano l’abito bianco, pranzi faraonici e marce nuziali: nel giro 30 anni il numero dei matrimoni in Italia si è praticamente dimezzato. Nel 1972 erano 419 mila (7,7 nozze per mille abitanti), nel 2008 246.613 (4 ogni mille).

Di convesso sono in aumento le seconde, ma anche terze nozze (Liz Taylor docet) celebrate, chiaramente, mediante rito civile. Ed è proprio il progressivo abbandono del luogo deputato all’unione eterna per antonomasia, ovvero la chiesa, a segnalare la forte inversione di tendenza; oggi una coppia su tre opta per la celebrazione del rito matrimoniale esclusivamente mediante rito civile.

Valeria Panzeri