Home Notizie di Calcio e Calciatori

Inter, Moratti infastidito dalla Juventus: “Il comunicato? Sono fatti loro”

0
CONDIVIDI

Il comunicato della Juventus, apparso sul sito ufficiale della società bianconera ieri pomeriggio, non ha lasciato del tutto indifferente Massimo Moratti. La società di Corso Galileo Ferraris ha chiesto “parità di trattamento per tutti“, precisando che “valuterà attentamente con i suoi legali l’eventuale rilevanza di nuove prove introdotte nel procedimento in atto a Napoli al fine di garantire, in ogni sede sportiva e non, e come sempre ha fatto, la più accurata tutela della sua storia e dei suoi tifosi“.

“Fatti loro” – Dichiarazioni che evidentemente hanno infastidito il presidente nerazzurro, che oggi pomeriggio, bloccato dai cronisti davanti al suo ufficio della Saras, non ha voluto commentare questa presa di posizione da parte della Juve. “Sono fatti loro“, sono le uniche parole che il patron nerazzurro ha voluto rilasciare in merito alla vicenda.

Campionato – Soffermandosi poi sulla sempre più complicata corsa scudetto, il presidente nerazzurro è sembrato preoccupato: “Sarebbe antipatico perdere la serie A. Dobbiamo fare molta attenzione,  perché ci sono squadre che si sono avvicinate molto“.

Messi – La doppia sfida contro il Barcellona si sta avvicinando. Inutile dire che Moratti teme soprattutto un giocatore: “Messi è un giocatore eccezionale, fa piacere vederlo sempre più forte. Spero che con noi non si esprima alla stessa maniera“.

Barcellona – La sfida contro gli uomini di Guardiola si prospetta quasi come una finale anticipata: “Sarà una partita difficilissima,  che affronteremo con tutta la responsabilità del caso. Sarà una rivincita rispetto a quanto è successo durante la fase a gironi. Ieri il calcio ha mostrato tutta la sua crudeltà, si pensava che il Manchester fosse il più forte, poi però è bastato un gol per cambiare psicologicamente la partita contro il Bayern. Non si può mai dire chi è il più forte, soprattutto in un torneo difficile come questo“.

Pier Francesco Caracciolo