Home Spettacolo Gossip

Kristen Stewart e il difficile rapporto con i compagni di scuola

CONDIVIDI

Al centro dell’attenzione fino ad ora è stato sempre lui, la metà maschile della mela, o presunta tale, Robert Pattinson, ma da quando la bella Kristen Stewart ha spiccato il volo, lanciandosi su nuove esperienze lavorative, è lei a essere il soggetto preferito dalle tante riviste di spettacolo e non solo.

Che fosse una ragazza riservata era noto a tutti e facilmente intuibile data la poca inclinazione dell’attrice a parlare di sé. Recentemente la star di “Twilight”, nonché protagonista del successivo “New Moon”, e di “Eclipse”, che uscirà nella prossima estate, tra un’intervista e l’altra durante la promozione del suo ultimo lavoro, “The Runaways”, pellicola biografica sull’omonima rock-band degli anni settanta, nella quale interpreta il ruolo della chitarrista, cantante e leader del gruppo, Joan Jett, al fianco di Dakota Fanning, ha rivelato di aver avuto un’adolescenza problematica. Già, la bella californiana avrebbe avuto enormi difficoltà a relazionarsi con i compagni di scuola, perché giudicata poco simpatica.

La situazione sarebbe stata delicata al punto da spingere l’impacciata Bella della saga di “Twilight” a desiderare di continuare gli studi in modo privato.

L’opportunità di farlo le si è presentata.

Fortuna, per lei si intende, ha voluto che le riprese dei film ispirati ai popolarissimi romanzi di Stephenie Meyer, le assorbivano talmente tanto tempo da non poter più frequentare i corsi come tutti i suoi coetanei.

E’ la stessa Stewart a dire: “Sono felice di aver potuto girare questi film e sono stata contenta di lasciare la scuola, ho preso il diploma durante le riprese di Eclipse”.

Un periodo della sua vita non particolarmente felice dunque, ma d’altro canto anche il suo bel Robert settimane addietro aveva rivelato di essere stato oggetto di derisione e di bullismo dai suoi compagni.

I successi e le soddisfazioni lavorative degli ultimi tempi, però, la staranno ripagando dei disagi che ha dovuto patire, come molti adolescenti al mondo.

E.l.

Comments are closed.