Home Lifestyle Salute

17-18 aprile: in piazza le ortensie del Telefono Azzurro

CONDIVIDI

Tornano il 17 e 18 aprile le ortensie del Telefono Azzurro, nelle piazze italiane, per combattere pedofilia, violenza fisica, sessuale e psicologica sui bambini.

La pianta simbolo della campagna “Fiori d’Azzurro“, potrà essere comprata in 2.200 piazze italiane, i proventi andranno a finanziare le linee d’ascolto del telefono Azzurro, che ogni anno accolgono le oltre 3.500 richieste d’aiuto, di bambini e adolescenti, che chiedono assistenza per telefono, dopo non essere riusciti a riceverla, da chi gli sta più vicino e non recepisce i loro campanelli d’allarme.

Con la campagna  il Telefono Azzurro vuole riuscire a rompere il muro di indifferenza, che ancora oggi esiste circa le problematiche dei più piccoli, purtroppo molto popolari anche tra le odierne notizie di cronaca giornalistica.

Chi è grande per davvero non si dimentica dei piccoli” è lo slogan di quest’anno, un invito ad impegnarsi sui problemi dei bambini, gli indifesi del nostro tempo, un tema molto attuale, basti pensare ai piccoli di Haiti, o alle vittime della pedofilia.

Il denaro servirà inoltre a sostenere le spese di gestione delle chiamate che i bambini e gli adolescenti faranno agli operatori specializzati, capaci di dare aiuto ed assistenza concreta, nonché di intervenire in quei casi che ne necessitano.

La campagna è sostenuta da personaggi noti come Vito e Tullio Solenghi, ma anche giovani come il gruppo musicale Lost, felici di poter partecipare da testimonial spiegano: “Possiamo portare la nostra esperienza; sappiamo quanto sia dura assorbire e accettare una separazione, la mancanza di un genitore ed è in quei momenti che un ragazzo ha bisogno di parlare, di avere qualcuno pronto ad ascoltare. I giovani sono il nostro futuro, non lasciamoli soli”.

Giulia Di Trinca