Home Spettacolo

Uomini e Donne anticipazioni: segnalazione su Samuele

CONDIVIDI

Non si è veri tronisti o corteggiatori di Uomini e Donne fino a che non si supera quello che è diventato il rito di iniziazione al programma, assolutamente indispensabile e inevitabile. Tale rito  prevede la sopravvivenza alle tanto temute segnalazioni, che non risparmiano nessun personaggio che occupi l’ambita poltrona rossa. Persino Samuele Mecucci ha dovuto subire lo strazio della prima segnalazione, riuscendo però, grazie alla sua battuta pronta, a superarla senza grosse difficoltà. Il pubblico, difatti, si è già affezionato al ragazzo e stenta a credere che ci possa essere malizia alcuna nelle sue azioni. Samuele,  Costantino Vitagliano de’ noantri, è inattaccabile perchè è uno di noi, in tutta la sua semplicità e goffagine. Proprio non ce la si fa a pensare male di lui.

In studio è emerso che Samuele 2 (questo l’appellativo datogli per distinguerlo dal compagno di trono omonimo) ha un amico in comune con Luana, prorompente corteggiatrice che ha rapito le sue attenzioni dal primo giorno del suo trono. Dal momento che Samuele ha incontrato diverse volte la ragazza al di fuori degli studi, ha deciso di comunicare tutto alla redazione e di non vederla più, per rispetto del programma. Fino a qui tutto bene, se non fosse che l’amico in comune ha confessato a Luana che Samuele è interessato solo alla visibilità e al successo, piuttosto che alle sue corteggiatrici. Non appena Samuele è venuto a conoscenza della segnalazione, l’ha smentita con tutta la sua simpatia, affermando: “Io cerco successo? Caso mai sto SUL CESSO!“, riuscendo a far sorridere l’intero pubblico in studio. Luana ha poi spiegato che il ragazzo della segnalazione è innamorato di lei, e che farebbe di tutto per screditare Samuele e conquistare le sue attenzioni. Di sicuro in questo modo ha solo peggiorato la sua posizione, facendo acquistare ulteriori punti a Samuele che, ancora una volta, si è dimostrato in grado di gestire i problemi con ironia e leggerezza, qualità spesso assenti nello studio più polemico d’Italia.

Mariasole Bergamasco