Ancora minacce di morte per Berlusconi

Lettere di minacce sempre più pesanti sono giunte al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: l’ultima inviata alla sede di Bari dell’Agenzia Ansa.

La missiva reca la firma dei “Cavallieri d’Italia Veneto-Friuli-Venezia Giulia”, i quali chiedono le dimissioni immediate del Premier. Nel mirino, stavolta, non soltanto Berlusconi, ma anche i componenti della sua famiglia: “Visto che sei sempre con il giubetto antiproiettile – si legge –  faremo fuori qualsiasi Berlusconi sia più facilmente a tiro”.

La lettera, “il terzo e ultimo avvertimento”, contiene un riferimento a Nassirya: il Presidente è accusato di aver mandato i soldati senza il consenso dell’Onu e al servizio di Bush, allora Presidente degli Stati Uniti. Nel testo anche un messaggio per la Digos, a cui i mittenti fanno sapere di avere dei tiratori in grado di “colpire un pompelmo” a un chilometro di distanza.

Antonella Gullotti