Home Notizie di Calcio e Calciatori

Europa League, Liverpool e Atletico Madrid volano in semifinale

CONDIVIDI

Saranno Liverpool-Atletico Madrid e Fulham-Amburgo le semifinali di Europa League, in programma il 22 e il 29 aprile prossimi. Nel ritorno dei quarti di finale, i reds hanno infatti sconfitto con un pesante 4-1 il Benfica, ribaltando l’1-2 dell’andata. I colchoneros hanno invece dovuto sudare per eliminare il Valencia nel derby spagnolo: dopo il 2-2 dell’andata, la gara di stasera si è chiusa sullo 0-0, con vibranti proteste degli ospiti nel finale di gara. Molto più agevoli i compiti di Fulham e Amburgo, che hanno battuto a domicilio il Wolfsburg e lo Standard Liegi rispettivamente per 1-0 e 3-1.

Atletico Madrid-Valencia: 0-0 (andata 2-2)

Finisce a reti inviolate al Vicente Calderon il derby spagnolo, risultato che permette agli uomini di Qiuque Sanchez Flores di approdare alle semifinali grazie ai 2 gol segnati in trasferta nella gara d’andata. I padroni di casa mantengono il controllo del gioco per quasi tutta la gara, vedendosi annullare un gol (regolare) di Forlan e andando vicinissimi al vantaggio con lo stesso attaccante uruguayano. Negli ultimi 10 minuti si svegliano gli ospiti, che colpiscono una traversa con David Villa e si vedono negare un rigore solare per fallo su Zigic a 5′ dal termine.

Liverpool-Benfica: 4-1 (andata 1-2)
27′ Kuyt (L), 34′ Lucas (L), 59′ e 82′ Fernando Torres (L), 70′ Cardozo (B)

Serviva la rimonta e rimonta è stata. Dopo aver sofferto i primi 20′, gli uomini di Benitez passano in vantaggio con Kuyt, che insacca di testa su angolo di Gerrard. Pochi minuti più tardi arriva il raddoppio di Lucas, che lanciato dallo stesso Gerrard solo davanti a Julio Cesar dribbla il portiere e infila a porta vuota. I portoghesi si sbilanciano e subiscono il terzo gol in contropiede: Benayoun allarga per Kuyt che crossa in mezzo dove Fernando Torres appoggia in rete. La rete su punizione di Cardozo sembra riaprire i giochi, ma ancora Torres chiude la gara con uno splendido pallonetto sul portiere in uscita.

Standard Liegi-Amburgo: 1-3 (andata 1-2)
20′ e 35′ Petric (A), 33′ De Camargo (S), 90′ Guerrero (A)

L’Amburgo procede la sua rincorsa verso la finale nello stadio di casa. E’ Mladen Petric l’uomo della serata. I tedeschi passano in vantaggio grazie ad un gol del croato al 20′: cross dalla sinistra di Aogo, leggera deviazione che inganna Bolat e Petric insacca di testa. Passa un quarto d’ora e arriva il pareggio dei belgi con De Camargo, che sorprende la difesa ospite infilando di testa. Dopo soli due minuti, però, ecco il gol più bello della serata: altro cross dalla sinistra e Petric si inventa una rovesciata fantastica che lascia impietrito il portiere di casa. Nel finale gioia anche per Guerrero, che supera Bolat in uscita con un tocco di destro.

Wolfsburg-Fulham: 0-1 (andata 1-2)
1′ Zamora (F)

Bastano 21 secondi per decidere la sfida della Volkswagen Arena. E’ ancora una volta Bobby Zamora a risolvere: servito da Gera, l’attaccante originario di Trinidad e Tobago si gira e supera Benaglio con un sinistro radente. Il Fulham, forte della vittoria ottenuta all’andata, si limita a controllare, sfiorando anche il raddoppio con Murphy. L’unico vero pericolo arriva a dieci minuti dal termine, quando Dzeko colpisce in pieno il palo a portiere battuto.

Pier Francesco Caracciolo