Boxe: Andrea Di Luisa campione italiano in soli 41 secondi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:23

Sono bastati soli 41 secondi, due soli pugni ed un ko tecnico per fare di  Andrea Di Luisa il campione italiano dei pesi supermedi.

Qulacuno ancora doveva mettersi seduto e tra il pubblico c’è stato anche chi non si è accorto che l’incontro era già finito.

L’avversario, Roberto Cocco, non ha avuto nemmeno il tempo di farsi valere.

Dopo i primi colpi di Di Luisa si è accasciato sulle corde del ring ed è stato definito sconfitto per ko tecnico dall’arbitro dell’incontro.

Per Di Luisa, oltre all’emozione del titolo nazionale, c’è stata anche la soddisfazione di battersi proprio a Viterbo, al Palamalè, la  città in cui lavora come militare.

Dedico la mia vittoria ai miei amici, ai miei colleghi e a tutti quelli che mi sono sempre vicino nella preparazione, giorno dopo giorno” – ha detto Andrea appena sceso dal ring.

Ma ieri sera al Palamalé Andrea Di Luigi non era l’unica star.

Ai piedi del ring c’era un altro grande della boxe italiana e mondiale: Nino Benvenuti.

Ospite d’onore a Viterbo per commentare in diretta l’incontro.

“E’ un vero campione – ha commentato Benveuti appena terminato l’incontro – Lo ha dimostrato stasera, ma ce lo aspettavamo già.

Non è la prima volta che Di Luisa stende gli avversari in pochissimo tempo.

Certo che quarantuno secondi sono davvero pochi!”

L’incontro tra Di Luisa e Cocco è stato preceduto da una serie di altri scontri sul ring di atleti delle categorie minori, dilettanti e semi professionisti.

Tra il pubblico  il sindaco di Viterbo Giulio Marini, l’assessore allo Sport Vito Guerriero, il presidente del Coni Livio Treta e una folta rappresentanza di militari tra cui il comandante provinciale dei carabinieri Dino Guida.

A presiedere la serata, Rosanna Conti Cavini, l’organizzatrice dell’evento.

Wanda Cherubini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!