Inghilterra, Chelsea in finale di FA Cup, ok il West Ham, Di Matteo promosso


Tre gol nella ripresa nel sempre speciale scenario di Wembley e il Chelsea di Carletto Ancelotti vola in finale di FA Cup, la decima nella sua storia. Gli avversari, l’Aston Villa, tengono botta per un’ora, poi crollano sotto i colpi di Drogba (66′), Malouda (89′) e Lampard (95′). Attento osservatore in tribuna Fabio Capello.

LA PARTITA – Il primo tempo è piacevole, con ritmi alti, ma le occasioni sono poche, due per parte, per i Blues è Joe Cole a sfiorare il vantaggio due volte, per i Villans ci prova Milner da fuori e poi è Cech a uscire male, ma Agbonlahor non ne approfitta. Nella ripresa, inizia bene l’Aston Villa con Carew che sfiora il vantaggio al 2° minuto. Non succede nulla fino al 22′, quando va a segno Drogba: sugli sviluppi di un corner, Terry ci prova dal limite, sulla traiettoria si trova Drogba che da pochi passi devia in porta la conclusione del compagno. Per l’ivoriano è il 126° gol con la maglia del Chelsea. I Blues amministrano il vantaggio e non concedono nulla agli avversari. Nel finale, l’undici di Ancelotti completa l’opera con Malouda che sfrutta benissimo un cross coast-to-coast di Ballack, e poi in pieno recupero è Lampard a timbrare il cartellino. Domani si gioca l’altra semifinale, Tottenham-Portsmouth. La finale sarà sempre a Webley il 15 maggio.

WEST HAM OK – Tre punti preziosissimi per la lotta salvezza arrivano per la squadra allenata da Gianfranco Zola, che si impone per 1-0 sul Sunderland. Decide una rete di Ilan al 6° minuto della ripresa, che porta gli Hammers a +4 sulla zona retrocessione. Nell’ altro anticipo, il Burnley vince per 4-1 sul campo dell’ Hull City.

DI MATTEO PROMOSSO – Dopo un anno di purgatorio, il West Bromwich Albion, allenato da Roberto Di Matteo, torna nella massima serie grazie alla vittoria per 3-2 sul Doncaster Rovers.

Miro Santoro