Ru486, è stata dimessa la prima donna che l’ha assunta

E’ tornata a casa la prima giovane donna che ha assunto la pillola abortiva nel Policlinico di Bari. Mercoledì scorso le è stata somministrata la pillola killer Ru486 e dopo aver completato il trattamento è stata dimessa.

Il coordinatore del servizio di pianificazione familiare della prima clinica ostetrica del nosocomio barese, dott. Nicola Blasi, ha annunciato che dalla prossima settimana, precisamente da martedì prossimo, il Policlinico di Bari attiverà un numero verde messo a disposizione per tutti coloro che vogliono informazioni o prenotare visite per l’utilizzo della pillola abortiva.

Nel frattempo c’è un numero provvisorio che si contattare (080-5593425) al quale rispondono le ostetriche per informare sulla legge 194 e sulla somministrazione della Ru486.
Considerato il numero di richieste di donne di sottoporsi al trattamento abortivo farmaceutico, il responsabile del servizio di farmacia del Policlinico richiederà nuove dosi del farmaco. Infatti, al momento sono disponibili solo nove delle dieci ricevute dal nosocomio barese e per lunedì prossimo è stato già fissato il ricovero di altre due donne che, in questi giorni, hanno effettuati i controlli necessari a verificare la loro compatibilità con il trattamento farmacologico.

Durante una riunione tenutasi in presenza del direttore sanitario del Policlinico, Mariapia Trisorio Liuzzi,è stata decisa, in accordo con il dott. Nicola Blasi l’apertura di un ambulatorio con un medico responsabile e due ostetriche dedicato alle pazienti che chiederanno di sottoporti al trattamento abortivo farmacologico.

Caterina Cariello