Serie B, gli anticipi: risorge il Frosinone, brutto pari a Salerno


Due gli anticipi giocati stasera validi per la 34a giornata del campionato cadetto.
Nella prima gara, giocata alle ore 19, il Frosinone di Checco Moriero sconfigge un Gallipoli alle prese con una grave crisi societaria. I ciociari si impongono per 2-0: le reti arrivano nei primissimi minuti del match con Basso al 3° minuto – che si inserisce bene tra le maglie della difesa di Ezio Rossi e calcia a botta sicura, il portiere Koprivec non trattiene, arriva ancora l’ attaccante che ribadisce in rete. Al 6° minuto arriva il raddoppio di Troianello: ancora una respinta non impeccabile di Koprivec favorisce Stellone che può calciare a porta vuota, ma l’ultimo tocco è di Troianello. Al 36′ la squadra di Moriero rimane in dieci per l’espulsione di Giubilato, ma i salentini non ne approfittano e non riescono a raddrizzare una partita mai stata in discussione. Il Frosinone, con questa vittoria, la prima dopo sette giornate, si tira fuori dalla zona calda della classifica e si porta a 43 punti, il Gallipoli resta invece invischiato nella lotta per non retrocedere, sempre al penultimo posto con 37 punti in coabitazione con il Mantova, impegnato domani pomeriggio in casa con il Piacenza.

Nel secondo anticipo, scialbo pareggio senza reti tra la Salernitana, fanalino di coda, e il Padova, in un Arechi praticamente deserto, solo cento i paganti. L’unica emozione da annotare sul taccuino è al 17′ del primo tempo, quando Iuliano, portiere dei campani, para un rigore a Vantaggiato concesso per un fallo di mano di Bastrini. Vantaggiato calcia forte, ma centrale, l’estremo difensore campano prima respinge in tuffo e poi devia in angolo il tentativo di tapin dello stesso attaccante del Padova. I veneti salgono a quota 39 e rimangono invischiati nell’ accesa bagarre per non retrocedere. La Salernitana va a quota 17, per i campani manca solo la condanna della matematica per una retrocessione praticamente certa.

M. S.