Veneto: Zaia presenta la nuova giunta

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha ufficializzato la composizione della nuova Giunta regionale del Veneto. L’elenco dei nomi e delle deleghe è stato fatto nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Padova, presso l’hotel Sheraton. Riservandosi come unica delega “il federalismo”, il neogovernatore ha fatto i nomi per gli assessorati, premettendo che per i dettagli e i particolari bisognerà attendere la prossima seduta regionale.

L’elenco redatto dal ministro presentava: Marino Zorzato, Pdl, Vicepresidente e assessore alla Cultura, Istruzione, Urbanistica; Luca Coletto della Lega alla Sanità; Marino Finozzi, Lega, al Turismo; Daniele Stival, Lega, Protezione civile, Caccia e Identità veneta; Massimo Giorgetti, Pdl, Agricoltura; Franco Manzato, Lega, Sviluppo economico; Elena Donazzan, Pdl, Personale, Lavoro e Formazione; Isi Coppola, Pdl, ai Lavori pubblici, Energia e Patti territoriali; Roberto Ciambetti, Lega, Bilancio; Maurizo Conte, Lega, Ambiente; Remo Sernagiotto, Pdl, Politiche sociali; Renato Chisso, Pdl, Infrastrutture, Viabilità e Legge speciale per Venezia.

Citando il presidente Napolitano, secondo il quale tema dell’autonomia non sarebbe in contrapposizione con quello dell’unità nazionale, il ministro Zaia ha nuovamente affrontato il tema del federalismo. Parlando “con” Don Luigi Sturzo “I padri della Costituzione  erano federalisti”, ha sottolineato, ricordando come “federalismo, sussidiarietà e solidarietà non vogliano dire assistenzialismo, che invece è sinonimo di deresponsabilizzazione”. Argomento comunque agilmente ragguagliabile dalla sopracitata nomina di un assessorato autonomo dedicato all’identità veneta, e affidato al leghista Stival. In conclsione, a riguardo della propria carica governativa, Zaia ha nuovamente annunciato che rimetterà il proprio mandato al ministro dell’Agricoltura con tutta probabilità la prossima settimana.

Vincenzo Marino