Home Notizie di Calcio e Calciatori Serie A, Milan-Catania 2-2: ottimi Maxi Lopez e Borriello. Addio scudetto

Serie A, Milan-Catania 2-2: ottimi Maxi Lopez e Borriello. Addio scudetto

Marco Borriello, autore di una doppietta, oggi contro il Catania

Milan dai due volti. Inesistente nel primo tempo, si riscatta nel secondo con la doppietta di Borriello. Sebbene non si possa pensare di vincere una partita quando si regala un tempo agli avversari, la squadra di Leonardo ci prova, ma non va oltre il pareggio. Il Catania perfetto nella prima frazione, nella ripresa va in difficoltà e subisce due reti, ma è sempre pericoloso con un’instancabile Maxi Lopez, protagonista di un gol e di un assist.

A inizio gara Leonardo preferisce Abate a Zambrotta nel ruolo di terzino destro. Mihajlovic schiera invece il tridente Izco, Maxi Lopez, Mascara.

Primo tempo. Il Milan inizia i primi minuti in avanti, buone discese di Abate e Antonini, che premiano le scelte di Leonardo. Dalla parte opposta, due retropassaggi a Dida fanno vibrare il pubblico, il rinvio con brivido è sempre approssimativo sulla pressione degli avversari. Al 9’ buona opportunità per il Catania: una punizione dalla trequarti trova libero che colpisce male di testa. Al 12’ 0-1 per il Catania, gol di Maxi Lopez. L’argentino sfrutta un passaggio in verticale di Ricchiuti, si insinua tra le maglie della ferma difesa rossonera e in diagonale batte Dida. Meritato vantaggio per il maggior dinamismo, il Milan non sembra in partita, il centrocampo è fermo e l’attacco non riesce ad avere palle giocabili. Al 21’ corner di Mascara, Terlizzi prova l’intervento da due passi, ma la palla va alta. Al 30’ forte punizione di Seedorf: palla centrale, Andujar respinge senza difficoltà. È il primo tiro in porta dei rossoneri. Occasione al 41’: passaggio filtrante del fantasista carioca, ma Borriello calcia addosso al portiere etneo. Raddoppio del Catania al 42’: cross di Maxi Lopez dalla sinistra e colpo di testa di Ricchiuti, che salta da solo in mezzo all’area. Disastro Milan, attaccanti sempre spalle alla porta, Seedorf non salta mai l’uomo, si salva solo Ronaldinho, ma non riesce mai a essere pericoloso. Catania in condizione straripante, giusto lo 0-2.

Secondo tempo. Straordinario inizio del Milan: al 47’ gol di Borriello e 1-2. Pirlo pesca Seedorf in area, assist di testa dell’olandese per gol di Borriello da distanza ravvicinata. Al 53’ rigore negato al Milan: trattenuta di Mascara su Borriello che impedisce al bomber di girarsi e concludere in porta; l’arbitro sorvola. Nel secondo tempo, i rossoneri sembrano un’altra squadra: aggressivi, propositivi, attaccano sempre con determinazione.   Al 63’ Favalli è costretto a uscire per infortunio: al suo posto entra Flamini con Ambrosini che va nel ruolo di centrale al fianco di Thiago Silva. Al 74’ entrano Mancini e Inzaghi, al posto di Seedorf e Huntelaar: è un 4-2-4. Il Catania ci prova in contropiede, ma i rossoneri si difendono. All’80 pareggio del Milan: 2-2 di Borriello. Cross di Abate, l’attaccante azzurro ferma la sfera di petto e incrocia di destro sul palo lontano; incolpevole Andujar. Tre minuti dopo, sussulto per Dida che rinvia sul corpo di Maxi Lopez e poi agguanta la sfera con un brivido sulla pressione dello stesso argentino. Il Milan attacca, il Catania si difende bene. Al 92’ Inzaghi si libera in area, ma Andujar para bene a terra. Dopo 5 minuti di recupero, la partita si finisce 2-2. È l’addio ai sogni scudetto rossoneri e la celebrazione di una vicinissima salvezza per gli uomini di Mihajlovic.

MILAN (4-3-3): Dida; Abate, Thiago Silva, Favalli (63’ Flamini), Antonini; Pirlo, Ambrosini; Seedorf (74’ Mancini); Ronaldinho, Borriello, Huntelaar (74’ Inzaghi). A disposizione: Roma, Kaladze, Zambrotta, Gattuso. Allenatore: Leonardo.

CATANIA (4-3-3): Andujar; Alvarez, Spolli, Terlizzi, Capuano; Ricchiuti (71’ Delvecchio), Carboni (60’ Ledesma), Biagianti; Izco (82’ Potenza), Maxi Lopez, Mascara. A disposizione: Campagnolo, Bellusci, Morimoto, Plasmati. Allenatore: Mihajlovic.

Arbitro: Daniele Orsato

Marcatori: 12’ Maxi Lopez, 42’ Ricchiuti, 47’ Borriello, 80’ Borriello

Ammoniti: Alvarez, Mascara, Carboni; Pirlo, Ambrosini, Borriello

Appuntamento a tra poco con le pagelle.

Emanuele Ballacci