Il vescovo di Grosseto: “La furia nazista giustificata dall’avidità degli ebrei”

Suonano incredibili le affermazioni del Vescovo di Grosseto, monsignor Giacomo Babini, in un’intervista pubblicata dal sito Pontifex. Secondo il religioso “l’Olocausto fu una vergogna per l’intera umanità, ma Hitler fu mosso dal fatto che gli ebrei avevano strangolato  la Germania, provocando la reazione nazista“.

La reazione della Germania nei confronti degli Ebrei fu dovuta, quindi, agli “eccessi e le malversazioni degli ebrei, che strozzarono l’economia tedesca“.

Parlando delle accuse portate alla Chiesa ed al Papa sullo scandalo pedofilia, monsignor Babini è certo che si tratta di “un attacco sionista, vista la potenza e la raffinatezza: loro non vogliono la Chiesa, ne sono nemici naturali“.

In serata, come prevedibile, è giunta la smentita del prelato, che ha definito non reali le frasi attribuitegli, rinnovando la stima ai “fratelli” Ebrei.     L.S.