Bari, pillola Ru486: entro una settimana 10 donne trattate

La Puglia è la prima regione italiana a utilizzare a regime e non più in fase sperimentale, la pillola abortiva Ru486,  voluta fortemente anche dal presidente della Regione Nichi Vendola. Le pillole abortive, acquistate in Francia, sono distribuite da Marco Durini, direttore medico di Nordic Pharma Italia, che nel giro di quarantott’ore le fa consegnare agli ospedali che ne fanno richiesta.

E' iniziata al policlinico di Bari la somministrazione della pillola abortiva Ru486

Così, entro la settimana, la prima clinica ostetrica del Policlinico di Bari somministrerà a dieci donne i dieci trattamenti per l’aborto farmacologico con la pillola Ru486 (tre compresse in ogni confezione, costo globale di circa 14 euro) che aveva ordinato nei giorni scorsi per l’avvio della terapia in regime ordinario. Lo ha annunciato l’unico ginecologo non obiettore di coscienza della struttura ospedaliera, Nicola Blasi.

Dopo la trentenne sottoposta mercoledì scorso al primo trattamento per interrompere la gravidanza, sono state effettuate altre due somministrazioni. Oggi è previsto l’inizio di un quarto trattamento ed entro il fine settimana partiranno gli ultimi sei. «Dopo di che – spiega Blasi  – faremo il punto della situazione prima di procedere alla nuova prenotazione di farmaci. Siamo subissati dalle richieste e per mettere ordine, e sapere quanti trattamenti ci occorrono, da domani sarà attivo per due ore (dalle 11 alle 13) come ogni martedì, mercoledì e giovedì, il numero di assistenza 080-5593425. Risponderà un medico o un’ostetrica che darà informazioni nei casi in cui è possibile abortire con la pillola Ru486 prendendo contatto con le pazienti».

 Tra il 2006 e il 2009 nel nostro Paese la diffusione era stata solo in via sperimentale: in tutto ne hanno fatto uso 1800 donne in tutta Italia, di cui 196 nella struttura pugliese, dove il trattamento era somministrato in regime di day-hospital. Conclusa la fase sperimentale, quelli di questa settimana sono i primi interventi di interruzione di gravidanza con metodo farmacologico da quando la pillola Ru486 è entrata ufficialmente in commercio nel nostro Paese.

Adriana Ruggeri