Calciopoli 2- Moggi vuole la sua rivincita, oggi udienza decisiva

Udienza decisiva oggi a Napoli in mattinata. Dalle 9,30 infatti nel Palazzo di Giustizia napoletano è iniziata l’udienza grazie alla quale forse  scopriremo le sorti di Luciano Moggi e soprattutto sapremo se i giudici vorranno aprire un nuovo filone di inchiesta che potrebbe prendere il nome di Calciopoli 2.

L’ex dirigente bianconero deve rispondere delle accuse di associazione a delinquere. I suoi legali però chiederanno ai giudici di analizzare le intercettazioni venute alla luce di recente. Nel caso fosse possibile cercheranno di convoncerli a prendere in considerazione l’eventualità di aprire una nuova inchiesta. Moggi insomma proprio non ci sta a passare per l’unico colpevole in questa vicenda e se avesse ragione ne ha tutti i diritti. Certo ora non è neanche il caso che lui passi per la vittima perchè al centreo di quel mondo particolare c’era anche lui. Sembrerebbe però che npon fosse l’unico anzi tutt’altro…

I legali dell’ex dirigente juventino vorrebbero l’acquisizione di 75 telefonate che aprirebbero, a loro parere, un nuovo mondo. Quello conosciuto fin’ora era fatto solo di telefonate tra Moggi e il mondo arbitrale mentre quelle attuali dimostrerebbero che tanta altra gente faceva le stesse cose di Luciano. Soprattutto desterebbero scalpore alcune intercettazioni riguardanti dei dirigenti interisti; si sono sempre pronunciati innocenti e in tutta questa storia sono quelli usciti son maggior guadagani. Non ci hanno perso la faccia esoprattutto non hanno perso punti ottenedo così riconoscimenti forse immeritati.

La parola adesso va al Giudice Maria Teresa Casoria che analizzerà quanto secondo i Pm era da ritenersi di secondo piano; qualcosa di poco conto che però oggi potrebbe rivelarsi importante.

Davanti il Palazzo di giustizia erano presenti molti tifosi bianconeri che hanno esposto uno striscione recante la scritta: ” Senti chi parla”. Frecciatina alla dirigenza neroazzurra.

Dopo l’udienza quindi apprenderemo le decisioni del giudice e sapremo se dopo 4 anni una nuova era di Calciopoli inizierà… Siamo anche quest’anno alla vigilia dei mondiali come l’ultima volta. Se fosse aperta l’inchiesta speriamo almeno che porti bene alla nazionale azzurra! Attendiamo quindi gòli esiti dell’udienza.

Filomena Procopio