Steven Seagal accusato di molestie sessuali

Le arti marziali che tanto lo hanno reso celebre stavolta non lo aiuteranno a liberarsi così facilmente. Steven Seagal, attore nonché regista e produttore cinematografico statunitense famoso per le sue interpretazioni in film d’azione dove vengono esaltate le sue doti di combattente, è stato infatti accusato dalla modella 23enne Kayden Nguyen per molestie sessuali. La modella ha dichiarato di essere entrata in contatto con l’attore lo scorso febbraio per un colloquio; il ruolo di assistente che doveva ricoprire è risultato però da subito assai ambiguo e a quanto pare già durante dalla prima sera di lavoro Seagal avrebbe trattato la Nguyen “come se fosse il suo sex toy“.

Questa vicenda però sembra essere la punta di un iceberg. Sempre da quanto afferma la Nguyen anche altre ragazze sarebbero state alla corte dell’attore americano solo ed esclusivamente per scopi di natura sessuale. “Seagal – racconta la modella – teneva due giovani ragazze russe, che ufficialmente erano aiutanti del suo staff, solo per soddisfare i suoi desideri sessuali 24 ore al giorno, sette giorni su sette“. La denuncia della giovane modella è stata pubblicata sul sito di gossip TMZ e contiene la descrizione precisa delle molestie di cui Kayden Nguyen sarebbe stata vittima. La prima sera di lavoro Seagal avrebbe infatti cercato di mettere le mani sotto la gonna della ragazza, di palparle il seno e di costringerla ad infilare la mano nei suoi pantaloni. La modella il mattino seguente si sarebbe lamentata di questo spiacevole episodio ma nulla sarebbe seguito alle sue dichiarazioni. Il giorno dopo la situazione si sarebbe ripetuta ed aggravata poiché Seagal avrebbe costretto la modella ad ingoiare delle pasticche illegali, giustificandosi dicendo: “A mia moglie non importa se ho altre relazioni sessuali”. Al momento non ci sono state dichiarazioni ufficiali da parte del 58enne attore americano, ma Kayden Nguyen ha però fatto sapere che come risarcimento è pronta a chiedere un milione di dollari.

Andrea Camillo