F1, Alonso: “Ho fiducia nella Ferrari. Attenti a Scumacher”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56

Lo sconfortante ritiro a pochi giri dalla bandiera a scacchi fa ancora male. I problemi che la F10 ha avuto durante tutto il week-end di gara in Malesia ha creato allarmare. In questa piccola pausa si è fatto il possibile per evitare il ripetersi di altri problemi, e si è pure cercato un piccolo sviluppo per quanto concerne l’aerodinamica. Piccoli sviluppi dato che la Ferrari dovrà già risolvere il problema degli specchietti. Questo è l’ultimo gp in cui gli specchietti saranno utilizzati come vere e proprie appendici aerodinamiche. Dal prossimo appuntamento infatti saranno proibite, con tutti i problemi di assetto e configurazione vettura da risolvere.

Ma torniamo ad Alonso. Il Gran Premio di China dovrà assere per forza migliore di quello precedente, in palio c’è la corsa per il mondiale. Nessun timore però, ma molte speranze: “Ho fiducia nel lavoro che stiamo facendo. Sono stato in circuito alcune ore e ho parlato a lungo con i miei ingegneri. Insieme abbiamo fatto il punto della situazione e abbiamo analizzato nei dettagli i dati della Malesia. Qui abbiamo alcune novita’ aerodinamiche che dovrebbero consentirci un passo avanti in termini di prestazione. Abbiamo dimostrato di essere competitivi in tutti i tipi di circuito dove si e’ girato finora, sia in gara che nei test di febbraio, e non ci sono motivi per cui non sia cosi’ anche in Cina.” Lo spagnolo pare certo della prestazione della sua monoposto.

Ovviamente uno sguardo bisogna dare anche agli avversari, quest’anno numerosi e pronti a combattere sino all’ultimo: “Mi aspetto che anche i nostri principali avversari portino degli aggiornamenti quindi e’ impossibile dire oggi dove potremo essere rispetto agli altri: lo scopriremo davvero soltanto sabato pomeriggio in qualifica. Il circuito di Shanghai e’ molto interessante. Ci sono curve di ogni tipo e un lungo rettilineo che si conclude con una curva a destra molto stretta: in quella staccata i sorpassi sono sempre stati numerosi“.

Infine un piccolo commento riguardo ad uno dei suoi più grandi avversari, Michael Schumacher: “La stagione è ancora lunga. Penso davvero che Michael possa essere un serio aspiranti al titolo mondiale già quest’anno. Lo rispetto come lo rispettavo 3 anni fa. Se la monoposto migliora sono sicuro che già in questa stagione mostrerà le sue qualità.” Alonso si aspetta quindi un ritorno del tedesco, mentre la battaglia per il mondiale diviene via via sempre più incandescente.